Donne sfuse, venerdì in anteprima a Genova

0
CONDIVIDI
Donne Sfuse in anteprima a Genova
Donne Sfuse in anteprima a Genova
Donne Sfuse in anteprima a Genova

GENOVA. 26 APR. Venerdì 29 aprile alle 19 al Circolo dell’autorità portuale di Genova in Via Albertazzi 3r, è in programma l’anteprima dello spettacolo “Donne Sfuse” per la regia di Nicola Camurri.

Donne Sfuse racconta la vita di quattro amiche, le loro complicità, desideri, frustrazioni e sogni. E’ una regia ad episodi composta da cinque corti, cinque storie per specchiare aspetti diversi della nostra quotidianità. Il Nastro, un testo filosofico sul senso della vita dal sapore vagamente onirico di ispirazione Beckettiana; Qualsiasi cosa per te!, un divertente incontro tra due amiche “fashion” e creative; Il Milano, comicità surreale con lo “showbiz” sullo sfondo; Cose Peggiori… la storia di una coppia di donne di fronte alle crisi del proprio rapporto affettivo e alle difficoltà della vita quotidiana e Bellezza! testo brillante che affronta il tema della superficialità delle apparenze.

Il progetto è nato come lavoro sulla femminilità, sul ruolo della donna e i diritti delle coppie omosessuali nel nostro paese. Tutti i testi, infatti, raccontano i diversi aspetti – spesso contraddittori – della vita, dei pregiudizi e delle difficoltà che incontrano le donne di oggi. I registri sono diversi e complementari alternando storie drammaturgicamente più intese e riflessive ( Il Nastro e Cose Peggiori…) a storie brillanti (Qualsiasi cosa per te!, Il Milano, Bellezza!). Tutti i frammenti hanno come fil rouge gli incontri di donne impegnate nel mondo del lavoro. La moda, lo showbiz e lo spettacolo sono spesso il contesto in cui i personaggi si muovono.

 

Nicola Camurri è fondatore della compagnia teatrale Sophia Dalla Notte, che vede in scena come attrici Paola Vacchelli, Barbara Cavagnaro e Nicole Galante. Per camurri è un ritorno al teatro e alla regia dopo il successo del Festival del Cabaret Emergente di Modena e i suoi recenti lavori con la pubblicità e la televisione.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO