Donna russa aggredisce donna autista dell’Amt: presa dopo un anno

9
CONDIVIDI
A Brignole un autobus parte in retromarcia senza autista
Russa riconosciuta dopo un anno dalla vittima e denunciata per lesioni
Russa riconosciuta dopo un anno dalla vittima e denunciata per lesioni

GENOVA. 11 AGO.  Una russa un anno fa aggredì di notte con calci e pugni un’autista donna a bordo di un bus Amt fermo al capolinea di via Dante a Genova. Addirittura, la straniera aizzò un pitbull contro la malcapitata genovese, che venne ricoverata con prognosi di otto giorni.

La malvivente è stata riconosciuta nei giorni scorsi dalla vittima e segnalata ai carabinieri, che l’hanno fermata e denunciata. Si tratta di una 25enne, ormai naturalizzata italiana, senza fissa dimora, che dovrà rispondere di violenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Secondo l’accusa, la passeggera si era arrabbiata perchè pretendeva che l’autista ripartisse prima dell’orario previsto. Reagì in quel modo e poi scappò: riconosciuta ed acchiappata dopo un anno.

9 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO