Home Cultura Cultura Genova

DOMENICA 16 GIUGNO IL MINISTRO CECILE KYENGE VISITA A GENOVA DUE IMPORTANTI REALTA’ SUL DIALOGO TRA I POPOLI

0
CONDIVIDI

ministro-kyengegalata_museo_frontGENOVA. 15 GIU. Il Ministro per l’Integrazione Cecilie Kyenge, in occasione della sua visita a Genova domenica 16 giugno, ha espresso la volontà di visitare la sezione “MeM Memorie e Migrazioni”, il padiglione del Galata Museo del Mare che racconta al pubblico la storia delle migrazioni di ieri e di oggi, quale importante realtà sociale per il dialogo tra popoli e culture.

Ad accompagnare il Ministro durante la visita prevista intorno alle ore 17 il Sindaco di Genova Marco Doria e la Presidente e il Direttore del Mu.Ma Maria Paola Profumo e Pierangelo Campodonico. Alle ore 18.30, Cecile Kyenge sarà ospite del Suq Festival delle Culture (13-24 giugno, nell’area del Porto Antico), manifestazione simbolo del dialogo interculturale, che quest’anno festeggia i suoi quindici anni di attività.

“MeM Memorie e Migrazioni” è il padiglione allestito al 3° piano del Museo che racconta al pubblico la storia delle migrazioni di ieri e di oggi. L’allestimento, 1200 metri quadrati ed oltre 40 postazioni multimediali, attraverso ricostruzioni ambientali ricorda le destinazioni molto diverse degli italiani: quelle urbane, come la Boca, il coloratissimo quartiere di Buenos Aires ma anche quelle rurali, a volte perse nella foresta, come in Brasile, per terminare in quella più nota, Ellis Island. L’ultima sezione, per la prima volta in una sede culturale istituzionale permanente, è dedicata all’ immigrazione in Italia. E’ una sezione molto impressionante, costituita da un “barcone”  recuperato a Lampedusa, usato per l’attraversata del Canale di Sicilia, e dalle testimonianze fotografiche e filmate dei soccorsi in mare, degli sbarchi e anche dei naufragi, come il video originale delle operazioni di soccorso in piena notte di tempesta a un barcone incagliatosi sugli scogli dell’isola. Ma il padiglione destinato all’immigrazione, ricorda che il fenomeno non è solo legato all’emergenza ma anche fortemente legato all’integrazione nella vita quotidiana nella scuola nel lavoro e con un forte legame con il mondo di origine: diverse infine le ricostruzioni e le postazioni multimediali  dedicate alla riflessione.


La mostra è compresa nel biglietto d’ingresso al Museo negli orari di apertura del Galata Museo del Mare:  tutti i giorni h. 10.00 – 19.30 (ultimo ingresso h. 18.00).

Internet: www.galatamuseodelmare.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here