Domani Rievocazione Storica del Palio Marinaro del Tigullio

0
CONDIVIDI
Domani la 1° Rievocazione Storica del Palio Marinaro del Tigullio
Domani la 1° Rievocazione Storica del Palio Marinaro del Tigullio
Domani la 1° Rievocazione Storica del Palio Marinaro del Tigullio

GENOVA. 22 AGO. Domani, come il 23 agosto del 1936, a Santa Margherita Ligure, 7 equipaggi a bordo di gozzi da 22 palmi, come tradizione vuole, si confronteranno nello specchio acqueo che fronteggia la spiaggia di Ghiaia. Sestri Levante, Lavagna, Chiavari, Zoagli, Rapallo, Santa Margherita e Portofino faranno rivivere la tradizione del Palio Marinaro nella 1° Rievocazione Storica dedicata all’antica competizione remiera.

A partire dalle ore 17, Santa Margherita farà un tuffo nel passato di 80 anni fa, grazie all’organizzazione di questo 1° evento, che vuole diventare un appuntamento fisso nell’estate del Tigullio: corteo storico con equipaggi in costume d’epoca, gonfaloni, banda e autorità, sino ad arrivare al campo di gara e poi, a colpi di remi, i sette equipaggi si confronteranno in mare ma sarà a terra che si decreterà il vincitore, con la tradizionale arrampicata della “scimmia”, sarà infatti l’arrampicatore più veloce, con lo strappo del drappo fissato sulla cima della “penolla”, che regalerà la vittoria al suo equipaggio.

Sport, competizione ma soprattutto voglia di fare festa a una tradizione che compie 80 anni. Dopo la gara infatti si proseguirà con il “viaggio” gastronomico, attraverso i prodotti tipici offerti dai 7 comuni nei gazebo montati nello spazio antistante la regata. Ma non c’è festa senza musica! E allora alle 21.30, concerto di Alberto Napolitano “Napo” con il suo tributo a Fabrizio De André.

 

Ecco, nei dettagli, il programma della giornata:

Alle 17 da piazza Mazzini prenderà avvio un corteo storico, preceduto dai gonfaloni dei Comuni, dal Gruppo Sbandieratori Città di Lavagna, dalla Banda cittadina e dalle autorità. Il corteo accompagnerà gli equipaggi, in costume d’epoca, sino alla postazione di partenza della competizione.

Giunti alla spiaggia libera di Ghiaia gli storici gozzi in legno da 22 palmi, costruiti dal Cantiere Moltedo, prenderanno il via. In perfetta aderenza con il Palio di ottant’anni fa, a decretare il vincitore sarà lo strappo della bandiera posta in cima ai castelli di arrampicata, conquistato dalla cosiddetta scimmia (il membro dell’equipaggio destinato all’arrampicata). Altro momento spettacolare che il pubblico potrà seguire dalla spiaggia e dalla passeggiata.

Ogni Comune avrà, a terra, una propria postazione ovvero un gazebo dove offrirà materiale promozionale e prodotti tipici della tradizione enogastronomica del Tigullio: dall’olio alle gallette del marinaio, dalla focaccia alle acciughe, il pubblico potrà assaporare le tante delizie di un territorio ricco di prodotti doc.

Alle 21.30, poi, all’Arena Bindi sarà la volta del gran finale in musica con il concerto (ad ingresso libero) di Alberto Napolitano, in arte Napo e del suo tributo a Fabrizio De André, altro prezioso tesoro della terra di Liguria.

LASCIA UN COMMENTO