Home Politica Politica Genova

Domani mozione Pd sui VVF, assessore Mai: in Liguria sono pochi, Governo intervenga

0
CONDIVIDI
Vigili del Fuoco

GENOVA. 4 MAG. “Il governo deve intervenire con urgenza per implementare le risorse umane a disposizione del Corpo dei Vigili del Fuoco in Liguria. Dopo la soppressione del Corpo forestale dello stato deciso dal governo, scattata il 1 gennaio, infatti, solo 15 forestali sono passati in forza al Corpo dei Vigili del fuoco: troppo pochi per un territorio come il nostro dove si sono verificati, non più tardi di questo inverno, gravi incendi che hanno interessato quasi tutta la Regione”.

Lo ha dichiarato ieri sera l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai che ha inviato alla commissione speciale di protezione civile la richiesta di ‘un’azione forte da parte del governo di attribuzione di risorse umane’.

“Solo il 5% degli agenti ex forestale in Liguria- sottolinea l’assessore Mai – sono transitati nei vigili del fuoco. A ciò si aggiunge la preoccupazione, spesso richiamata dai rappresentanti dei vigili del fuoco stessi, di un’elevata età media del personale e una cronica carenza di organico. Oltre al lavoro che stiamo facendo, insieme al collega Giampedrone, per la creazione di una centrale unica con la Protezione civile ed Aib, e sulla sottoscrizione della convenzione con i Vigili del fuoco, chiediamo con forza che il governo non lasci solo sulle spalle delle Regioni, per altro con bilanci ridotti all’osso, le conseguenze dell’abolizione del Corpo forestale dello Stato e intervenga al più presto su una tematica della massima gravità visto che interessa la sicurezza dei cittadini e dell’ambiente”.


“L’assessore Mai non sfugga alle proprie responsabilità sui vigili del fuoco e sostenga, insieme alla maggioranza, la mozione del Pd che arriverà domani in Consiglio regionale”.

Il Gruppo regionale del Partito Democratico oggi ha replicato così alla giunta Toti, anche a seguito della mobilitazione dei pompieri liguri che giudicano insoddisfacente la convenzione sugli incendi boschivi proposta dalla Regione.

“Questa mozione – ha spiegato il consigliere regionale del Pd Pippo Rossetti – risale a gennaio, ma arriva in discussione soltanto adesso (sempre che la maggioranza non intenda rinviarla ulteriormente). E’ vero che i vigili del fuoco soffrono da almeno vent’anni di cronici problemi di organico e solo il ministero può assumere nuovo personale. Ma la Regione ha la possibilità concreta di aiutare chi opera sul territorio grazie alla convenzione sugli incendi boschivi. I fondi che Toti e Mai intendono stanziare per questo tipo di interventi (dopo la soppressione della Forestale) e che servono a pagare gli straordinari a chi viene richiamato in servizio, però, sono stati giudicati insufficienti da tutti i sindacati dei pompieri. La Regione si impegni di più e la maggioranza voti la mozione del Pd, dimostrando di voler davvero sostenere il lavoro di questi servitori dello Stato”.

I consiglieri regionali del Pd Raffaella Paita e Juri Michelucci hanno ricordato inoltre che “in Liguria l’età media dei vigili del fuoco è molto alta: circa 48 anni. La soppressione del Corpo Forestale ha aumentato le competenze dei pompieri e quindi occorre che la Regione stanzi dei fondi adeguati per gli incendi boschivi. Il territorio ligure è molto fragile e questo tipo di interventi, purtroppo, è assai frequente, soprattutto, nel periodo estivo. Quindi serve un maggiore impegno da parte della Giunta”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here