Domani il Tanabata, la notte dei desideri

0
CONDIVIDI
Tanabata, la notte dei desideri
Tanabata, la notte dei desideri
Tanabata, la notte dei desideri

GENOVA. 6 LUG. Domani, giovedì 7 luglio a partire dalle ore 21.30, all’ Osservatorio del Righi si celebrerà il Tanabata, la notte dei desideri e la festa delle stelle innamorate.

Un’antica leggenda orientale vuole che la notte del 7 luglio si festeggino “le stelle amanti”, la principessa tessitrice e il pastorello dei buoi celesti. A loro, separati dall’impetuoso fiume della Via Lattea, viene concessa una sola notte per riunirsi, la notte in cui tutti i desideri si possono avverare. E’ la notte del settimo giorno del settimo mese e anche quest’anno l’Osservatorio Astronomico del Righi vuole ricreare la magia di questo antico mito celeste con un’animazione speciale nella Sala didattica-Planetario interamente dedicata alla festa del Tanabata. In Osservatorio, a partire dalle ore 22, il pubblico potrà invece osservare al telescopio, fra l’altro, le stelle protagoniste della vicenda – le brillanti Vega e Altair. Come vuole l’usanza verranno inoltre distribuiti i cartoncini colorati sui quali ciascuno scriverà il proprio desiderio. I cartoncini verranno poi appesi ai rami degli alberi di bambù e lasciati alla luce degli astri per tutta la notte. Toccherà proprio alle stelle scegliere quale desiderio esaudire…

Il contributo richiesto varia a seconda di quali attività si sceglie di fare: in caso dell’osservazione al telescopio (attività possibile soltanto in caso di condizioni meteo favorevoli) il contributo è 3 € per gli adulti e 2 € per i bimbi fra i 4 e i 12 anni.

 

Per la proiezione in Planetario il contributo richiesto è 5 € per gli adulti e 4 € per i bambini dai 4 ai 12 anni.

Sia le osservazioni al telescopio che le proiezioni in planetario avvengono tramite turni di visita che si ripetono ogni 30 minuti

Non è prevista la prenotazione: si invitano gli interessati a presentarsi in Osservatorio con un po’ di anticipo rispetto all’attività prescelta.

LASCIA UN COMMENTO