Home Spettacolo Spettacolo Savona

Domani a Savona parte la XII Edizione di Danza al Priamar

0
CONDIVIDI
Domani a Savona parte la XII Edizione di Danza alla Fortezza del Priamar

SAVONA. 11 LUG. Danza alla Fortezza del Priamar è arrivata alla sua XII Edizione, traguardo importante che testimonia il successo di una manifestazione che da anni porta a Savona spettacoli che accostano ad una qualificata produzione italiana, artisti e compagnie di indiscussa fama internazionale. La nascita della rassegna risale al lontano 2005, anno in cui la Stagione dell’Opera Giocosa incluse nel suo cartellone ben tre recite di Giselle, protagonisti Massimiliano Guerra, Paola Vismara, il Balletto Teatro di Torino e, naturalmente la grande orchestra dell’Opera Giocosa.

“Fu subito un successo travolgente…si dovette aggiungere una recita per riuscire a soddisfare la grande affluenza di pubblico! – racconta la Direttrice Artistica del Festival Loredana Furno – Niente  di più attrattivo per un organizzatore di eventi e, se si aggiunge la magia della corte interna della fortezza e l’eco del mare  sottostante, il gioco è fatto”.

La scelta del luogo e della città di Savona è infatti strettamente legata alla grande, bellissima struttura del Priamàr e la rassegna, nata per valorizzare la magnifica fortezza, al tempo stesso tende a interessare e a consolidare un pubblico interessato alla danza, rappresentato in gran parte dagli ‘orfani di Nervi’,


Lo spettacolo che domani Mercoledì 12 luglio 2017 alle ore 21.30 apre la rassegna è: CUBITA, cartoline da Cuba, un progetto di Elisa Guzzo Vaccarino.Cubita non è solo l’acronimo di Cuba-Italia, ma è anche il nome del caffè più noto a Cuba, caffè che accoglierà gli spettatori prima dello spettacolo che apre il festival, grazie alla Torrefazione Caffè Duca di Vado Ligure che offrirà ai presenti il suo ottimo caffè.

La serata sarà una grande festa all’insegna dell’universo transculturale caribeño: le performance-creazioni ad alto tasso di danza, “Historia de un adiós” di Laura Domingo e “Cubanología” di Sandra Ramy, portano in scena una sensibilità tutta cubana sulle vicende della vita valendosi di alcuni dei più famosi ritmi e delle più note melodie dell’isola caraibica, musiche assolutamente doc, dal bolero, alla rumba al son.

GLORIA SPERANZA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here