Home Spettacolo Spettacolo Genova

“DOC.OVEST” INCONTRO CON IL DOCUMENTARIO ITALIANO. RASSEGNA AL VIA QUESTA SERA AL “CLUB AMICI DEL CINEMA” DI SAMPIERDARENA

0
CONDIVIDI

sacrogralnGENOVA 24 OTT. Prende il via questa sera alle ore 21 al Club Amici del Cinema di Via Rolando a Sampierdarena la rassegna “Doc.Ovest”, incontro con il documentario italiano, iniziativa che premia un linguaggio visivo spesso non abbastanza valorizzato che solo di recente è stato riconosciuto  come alla pari del “cinema” tout court con il “Leone d’Oro” assegnato all’ultimo Festival di Venezia per la prima volta proprio a un documentario, “Sacro Gra” di Gianfranco Rosi (in foto sotto), e vuole essere quindi l’offerta di un’esperienza stimolante rivolta a un pubblico più curioso dell’immagine riflessa della realtà che non solo della “magia” della fiction.

La rassegna prevede titoli di grande interesse, a partire da “Come voglio che sia il mio futuro” della Scuola Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi in programma dopodomani sabato 26 che fotografa, attraverso interviste, i timori e le speranze dei giovani italiani, e da “Noi non siamo come James Bond”, del 2012, di Mario Balsamo, fresco vincitore del Premio Speciale della Giuria al Festival del Cinema Italiano di Annecy 2013 che dà inizio stasera alla kermesse, fino a arrivare a “Sacro Gra”, e poi “God Save the Green” di Michele Mellara e Alessandro Rossi, “Fango” di Emanuele Piccardo vincitore dell’Award of Excellence 2012 di Los Angeles, “L’ora blu” di Stefano Cattini, “L’ultimo pastore” di Marco Bonfanti.

Altri temi: il rapporto con i bambini e gli adolescenti con “Lasciando la Baia del Re” di Claudia Cipriani e Stefano Cattini; la situazione del Vicino Oriente con “Girls on the air” di Valentina Monti, ambientato in Afghanistan, “Palestina per principianti” di Francesco Merini, “Piombo fuso” di Stefano Savona, ambientato nella Striscia di Gaza; la condizione dei vecchi e anche dei morti con “Zavorra” di Vincenzo Mineo, “Tommasina” di Margherita Spampinato, “In purgatorio” di Giovanni Cioni; il recupero della memoria storica del Novecento con “Di madre in figlia” di Andrea Zambelli, “Terramatta” di Costanza Quatriglio e di quella più recente con “The summit” di Franco Fracassi e Massimo Lauria sui fatti di Genova del 2001; il ritratto di persone in vario modo fuori dal comune con “Lettera 22” di Emanuele Piccardo, “Adius. Piero Ciampi e altre storie” di Ezio Alovisi, “Cesare Marchini” di Paolo Borio e Ugo Nuzzo; l’immigrazione con “Nadea e Sveta” di Maura Delpero; la cultura, con la musica e la poesia, come momento di dialogo e di riscatto sociale con “Paradiso” di Alessandro Negrini, “Levarsi la cispa dagli occhi” di Carlo Concina e Cristina Maurelli.gianfrancorosisacrogravenezialeoneln


Nel corso delle proiezioni saranno presenti numerosi autori, registi e produttori dei film in programma: il distributore Carlo Griseri di cinemaitaliano.info, i registi Carlo Concina e Cristina Maurelli e alcuni dei detenuti protagonisti di “Levarsi la cispa dagli occhi”, Alessandro Negrini (“Paradiso”), Stefano Cattini (“L’isola dei sordo bimbi” e “L’ora blu”), Emanuele Piccardo (“Lettera 22”), Francesco Merini e il protagonista Zimmy Martini (“Palestina per principianti”), Paolo Borio e Ugo Nuzzo (“Cesare Marchini”).

Parteciperanno alla rassegna inoltre rappresentanti di associazioni espressione del territorio e del volontariato collegate a vario titolo alle tematiche affrontate nel percorso: quei sodalizio de “terzo settore” che stanno a indicare la vitalità propositiva di una società che cerca di dare risposte concrete a bisogni che troppo spesso vengono disattesi. Buio in sala…alcune luci sul mondo.

Per informazioni generali e per il programma dettagliato della rassegna consultare il sito web www.clubamicidelcinema.it.

Marcello Di Meglio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here