Home Cronaca Cronaca Genova

DIVERSI TENTATIVI DI FURTO IERI A GENOVA. L’INTERVENTO DELLA POLIZIA

0
CONDIVIDI
polizia pattuglia
Un intervento della polizia, che stanotte nel centro storico ha arrestato un pusher marocchino con 130 dosi di cocaina nascoste negli slip

polizia_interventoGENOVA. 27 GIU. Ieri sera, due dipendenti del concessionario Ford, mentre transitavano in via Adamoli, si sono resi conto che l’allarme del rivenditore auto era in funzione ed hanno chiamato il 113.

Gli agenti intervenuti hanno effettuato un controllo esterno, notando la rottura della finestra di un bagno al primo piano.

I poliziotti sono riusciti ad accedere all’interno dell’edificio, grazie alle chiavi in possesso della coppia, riscontrando che tutti gli armadietti dei dipendenti, all’interno dello spogliatoio, erano stati aperti.


Sul posto è giunto anche il titolare dell’esercizio commerciale, un genovese di 49 anni, che ha provveduto a disinstallare l’allarme e da un primo sommario controllo ha constatato che nulla, di proprietà della ditta, è stato asportato, mentre si è riservato di comunicare l’ammanco di beni di proprietà degli operai.

Via Adamoli è stata oggetto di un altro intervento da parte di due pattuglie dell’U.P.G., questa notte alle ore 00.10, per la segnalazione di ladri in azione presso alcune attività commerciali presenti in loco.

Gli agenti perlustrando la zona hanno sentito dei rumori provenire da un cantiere in stato di abbandono, situato al termine della via, ed hanno notato tre persone inerpicarsi sul monte antistante facendo perdere le proprie tracce.

Questa notte due volanti sono state inviate in ausilio a personale della Polizia Ferroviaria per la segnalazione di ladri in azione all’interno di un’area di proprietà delle Ferrovie dello Stato, un tempo adibita alla manutenzione dei convogli ferroviari.

Gli agenti sono riusciti ad accedere alla zona grazie alle chiavi fornite dal richiedente l’intervento. Percorsi pochi metri i poliziotti hanno notato tre sagome fuggire verso l’area di smistamento dei treni. Gli agenti hanno tentato di inseguire le tre figure, ma a causa del terreno impervio, coperto di arbusti alti più di un metro, dalla presenza di binari ancora presenti al suolo, dalla completa mancanza di luce e dalla notevole distanza che li separava, non sono riusciti nell’intento.

Sul posto sono stati rinvenuti parecchi cavi in rame, estratti dalle tubazioni interrate, alcuni dei quali già privi della guaina ed uno zaino contenente attrezzi utili allo scasso. Sul posto è stato richiesto l’intervento della Polizia Scientifica per gli accertamenti del caso.

Ultimo intervento dopo le tre di questa notte per una volante che è stata inviata presso la tabaccheria ubicata presso la Stazione F. S. di Sampierdarena in quanto era scattato l’allarme. Sul posto, gli agenti hanno trovato ad attenderli il proprietario, un genovese di 50 anni, ed insieme hanno constato che ignoti dopo aver tranciato il lucchetto posto a chiusura dell’entrata si sono introdotti all’interno della rivendita di tabacchi.

I ladri, disturbati dall’entrata in funzione dell’allarme sonoro, si sono dati a precipitosa fuga senza asportare nulla.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here