Home Cronaca Cronaca Mondo

DISTRUTTO SATELLITE DIFETTOSO CON UN COSTO DI 60 MILIONI DI DOLLARI

0
CONDIVIDI

Conseguentemente all’esplosione la pioggia di detriti (anche grossi come palloni da foot-ball) durerà 40 giorni ed anche se le previsioni annunciano cadute prevalentemente negli oceani, nulla garantisce che non possano cadere anche in zone abitate e, comunque, il gas tossico rilasciato non contribuirà al miglioramento generale della salute del nostro pianeta.
Questa operazione, la prima dai tempi della guerra fredda, è vista con soddisfazione dai sostenitori delle guerre stellari ed è costata 60 milioni di dollari.
Il satellite distrutto pesava più di due tonnellate ed era grande come un autobus e si trovava a 200km. dal livello del mare, messo in orbita alla fine del 2006, aveva smesso di funzionare poco dopo il suo arrivo nello spazio.

Insomma mentre noi comuni mortali dibattiamo su come difenderci dal proliferare dei rifiuti, come combattere l’emissione di gas che distruggono il nostro pianeta, mentre aumenta la forbice tra coloro che sprecano l’80% delle risorse e coloro che non riescono a sopravvivere con il rimanente 20% delle risorse, mentre aumenta la strage di bambini morti per fame, stenti e malattie, chi governa il mondo può decidere di sperperare in pochi secondi 60 milioni di dollari per distruggere una minima parte di un arsenale in orbita che è costato molti e molti milioni di dollari.
Anche se tutto questo è accaduto a altre 200 km. sopra le nostre teste, non possiamo non esserne coinvolti perché una logica impostata sulle guerre (preventive, guerreggiate,stellari ecc.) produce solo guerra, morti, sofferenza e povertà. (nella foto: un satellite spia americano).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here