Home Cronaca Cronaca Genova

DISORDINI A ROMA. DOMANI RAFFICA DI SCIOPERI

0
CONDIVIDI
operaio-thyssen-ferito

operaio-thyssen-feritooperai-thyssen-caricatiGENOVA. 30 OTT. Raffica di scioperi domani, venerdì 31 ottobre, per protestare contro i fatti accaduti ieri a Roma dove sono rimasti feriti operai che manifestavano per difendere il loro posto di lavoro.

In particolare verranno effettuate due ore di sciopero unitario alla Lames e alla Arinox.

Due ore di sciopero anche presso i cantieri di Riva Trigoso che “esprime solidarietà a tutti i lavoratori e ai rappresentanti sindacali aggrediti dalle forze dell’ordine ieri a Roma durante un corteo pacifico dei lavoratori delle acciaierie di Terni.


E’ inaccettabile che un governo che si definisce democratico e vicino alle problematiche del lavoro, risponda alle vertenze sindacali a colpi di manganello”.

Anche la Fiom Cgil Piaggio aerospace Genova dichiara lo sciopero, questa volta di 4 ore dalle 8 alle 12, sempre per venerdì 31 ottobre con punto di raccolta davanti i cancelli della portineria principale Piaggio per raggiungere il concentramento  di piazza Massena.

Sciopero anche della FIOM di Ansaldo STS, per domani dalle 9 alle 13 con concentramento in piazza Massena. In una nota si legge: “Il Governo Renzi coniuga buon’umore berlusconiano, attacchi alla dignità dei lavoratori, convention all’americana e violenza antioperaia.

Il Governo Renzi non ha esitato ad utilizzare le manganellate contro i lavoratori della ThyssenKrupp Acciai Speciali di Terni. E’ accaduto ieri a Roma, durante una manifestazione organizzata per contrastare l’annunciato esubero di 550 addetti.

Negli scontri, in cui è rimasto coinvolto anche il leader della FIOM Maurizio Landini, il coordinatore nazionale FIOM di Ansaldo STS Rosario Rappa è rimasto ferito alla testa.

L’episodio, di una gravità inaudita, va inteso nell’ambito generale del manifesto e continuo attacco al lavoro dipendente: dove non bastano le bastonate politiche e giuridiche, il Governo utilizza le bastonate fisiche.

I delegati FIOM di Ansaldo STS di Genova esprimono solidarietà a tutti i lavoratori e i rappresentanti sindacali FIOM, FIM e UILM aggrediti dalle forze dell’ordine mentre sfilavano in corteo pacificamente. La risposta deve essere una sola: Sciopero!”

Sciopero per domani, anche dei metalmeccanici in genere. In un anota si legge: “i metalmeccanici genovesi scioperano in solidarietà con i lavoratori della Thyssen Krupp picchiati dalla polizia mentre manifestavano in difesa del loro posto di lavoro. Ecco i nuovi metodi del Governo Renzi: libertà di licenziamento e, chi non e’ d’accordo e manifesta contro, manganellate. Più che il futuro ricorda il passato e gli anni ’50 quando le cariche della polizia rispondevano agli scioperi. Dopo le chiacchiere alla Leopolda le manganellate ai metalmeccanici. I metalmeccanici di Genova solidarizzano con gli operai della Thyssen e gli dicono di non mollare scioperando e manifestando venerdì 31 ottobre con appuntamento alle 9 in Piazza Massena a Cornigliano. Una sola classe, una sola lotta”.

FIOM

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here