Home Cronaca Cronaca Genova

Disordini inaugurazione sede FN Sturla, il pm: processate 24 antifascisti

2
CONDIVIDI
Tensione tra i centri sociali e la polizia a Sturla

Non ci furono soltanto i disordini in via Caprera, in occasione dell’inaugurazione della sede di Forza Nuova. Secondo gli inquirenti, il 26 settembre 2015 alcuni antagonisti antifascisti che avevano protestato a Sturla, poi demolirono anche la targa dedicata a Ugo Venturini, il militante del Movimento sociale Italiano ucciso nel 1970 durante un comizio del segretario Giorgio Almirante.

Inoltre, alcuni di loro danneggiarono la porta di casa di una persona che aveva sventolato il tricolore dal balcone durante il corteo di protesta nel levante genovese.

E’ quanto emerge nella richiesta di rinvio a giudizio per 24 antagonisti avanzata oggi dalla procura di Genova.


I reati ipotizzati sono a vario titolo di porto d’oggetti atti a offendere, lancio pericoloso di oggetti, accensione di fumogeni, travisamento, resistenza aggravata, oltraggio a pubblico ufficiale e danneggiamento.

Le indagini sono state condotte dagli investigatori della Digos, che aveva identificato gli antifascisti attraverso testimonianze e filmati. All’apertura della sede genovese di Forza nuova partecipò il segretario Roberto Fiore.

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here