Home Politica Politica Genova

Disastro treni in Liguria, Pastorino (RaS): è una Waterloo

3
CONDIVIDI
Disastro, disagi ed insicurezza sui treni in Liguria

GENOVA. 27 LUG. “Questa mattina si è svolta un’interessante commissione consiliare sul trasporto ferroviario in Liguria, al di là della richiesta del Gruppo PD in merito a chiarimenti sui disservizi accaduti soprattutto sulla rete ferroviaria in questo luglio. Infatti, l’Assessore ai Trasporti Berrino ha evidenziato la tragica situazione sugli Intercity di interesse nazionale che non dipendono dalla Liguria. Senza entrare in polemica tra chi ha chiesto l’audizione in commissione consiliare e l’Assessore Berrino, è però evidente che siamo in presenza di una vera e propria Waterloo dei trasporti ferroviari in Liguria”.

Lo ha dichiarato oggi il consigliere regionale di Rete a Sinistra, Gianni Pastorino.

“Il materiale rotabile in circolazione, soggetto a continui guasti – ha aggiunto Pastorino – ha un’età superiore ai 25 anni e, per effetto di un accordo tra Governo e Ferrovie dello Stato Italiane, la vetustà dovrebbe scendere a 15 anni, disponendo però di materiale già utilizzato dai Frecciarossa.


In buona sostanza, non viene previsto nessun nuovo materiale. Una obsolescenza della linea che è senza precedenti in Italia e che, per mancate programmazioni in passato, è rimasta sostanzialmente identica.

La realizzazione di un nodo ferroviario genovese che avrebbe potuto migliorare, per lo meno sul capoluogo, la circolazione è stato sospeso dalle note vicende fallimentari del consorzio che seguiva i lavori, i continui blocchi locali che hanno determinato a luglio, ma non solo, i ritardi anche di un’ora.

Tutto questo si verifica mentre appena un anno fa il Presidente Toti e l’attuale Giunta pubblicizzavano l’imminente possibilità che il treno che si snoda sulla tratta Genova-Milano collegasse le due città soltanto in un’ora.

Senza dubbio siamo in una situazione paradossale tra le affermazioni della politica di chi governa e la realtà che subiscono loro malgrado e sono costretti a vivere i pendolari liguri e purtroppo anche i turisti che in massa stanno visitando la nostra splendida Regione”.

 

3 COMMENTI

  1. Il prossimo n
    Mese sulla tratta Genova arquata Novi via Busalla verranno cancellati più del 50 x 100 dei treni (i regionali ) e a rimetterci come al solito sono i pendolari. Tutto ciò è vergognoso e spero si possa fare qualcosa tutti insieme. Non siamo cittadini di serie b.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here