Disastro Amt, bus sbaglia strada e va in Sopraelevata: multato

35
CONDIVIDI
I carabinieri hanno arrestato tre giovani ritenuti autori della pesante aggressione omofoba avvenuta la notte del 14 luglio a bordo del bus a Caricamento
L'autista di un filobus della linea 20 oggi ha sbagliato stradaed è finito in Sopraelevata: sanzionato con multa da 28,70 euro per divieto di transito
Sopra anziché sotto: l’autista di un filobus della linea 20 oggi ha sbagliato strada ed è finito in Sopraelevata, sanzionato con multa da 28,70 euro per divieto di transito

GENOVA. 15 FEB. Ha sbagliato strada. Anziché imboccare quella per corso Aurelio Saffi, è finito in Sopraelevata. L’autista di un filobus è stato multato oggi dai vigili urbani. Divieto di transito. Importo: 28,70 euro.

I passeggeri della linea 20 sono stati costretti a scendere a Sampierdarena, invece che in centro città dove erano diretti. L’amt è un disastro: fa acqua da tutte le parti, i bus perdono le porte e i motori s’incendiano abbastanza spesso, ma stavolta ha superato se stessa. Non si sa ancora se l’autista del jumbo bus, responsabile del trasporto e della vita di decine di utenti, sarà sanzionato anche dall’azienda partecipata dal Comune.

Lui si sarebbe difeso così: c’era un corteo sindacale  in atto in via Venti Settembre e sono state chiuse alcune strade. Il filobus è stato quindi deviato verso via d’Annunzio. Poi però l’autista ha perso la strada e non ha imboccato lo svincolo per corso Aurelio Saffi, ma quello della Sopraelevata in direzione ponente, tra i passeggeri preoccupati e gli automobilisti sbigottiti per il fuori programma. E’ la prima volta che a Genova, almeno negli ultimi anni, accade un fatto simile.

 

 

35 COMMENTI

  1. Walter Vaccarecci: Insicurezza sui bus, scioperi dei dipendenti Amt con proteste a Tursi, porte che si staccano, motori incendiati e servizio scadente. Ora sbagliano pure strada. Anziché leggere notizie a scrocco e stare lì a criticare i titoli di giornale, vada a farsi un giro a vedere e si informi sui fatti

  2. A causa di una manifestazione il traffico era stato deviato ed è successo che un autista .. Persona umana che può sbagliare.. Abbia imboccato una rampa sbagliata!!! L’Amt non è un disastro !!! Peggio se non ci fosse un servizio pubblico!!! Un bel tacere a volte sarebbe più opportuno!!
    Le notizie a volte fanno proprio acqua quando non si ricerca la verità è l’obiettività !!

  3. Annapaola Malatesta del Pd?: ” …peggio se non ci fosse un servizio pubblico…”. Invece sarebbe meglio privatizzare Amt, così certi disastri non accadrebbero e gli utenti non pagherebbero un biglietto tra i più cari in Italia. Non si può perdonare sempre tutto. Chi sbaglia paga e deve valere anche per chi gestisce e lavora in Amt. E poi c’è la legge del mercato. Cos’é, avete paura di privatizzare o di far perdere alcuni privilegi a chi vi vota?

  4. Paolo Penna e Biggo SN: Su LN non mi sembra di vedere errori di sintassi e la notizia è stata riportata in modo più che decente. Di quali errori parlate? Poi, un conto è un refuso. Un altro conto è essere responsabili per un servizio pubblico e della vita di decine di utenti, ma non essere in grado di guidare correttamente un bus. Anziché leggere notizie a scrocco sui giornali online e criticare a sproposito, tirate fuori i soldi e compratevi un quotidiano cartaceo, ma non credo che troverete migliore qualità. Meno male che oggi ci sono anche tante testate giornalistiche su Internet…

    • Come spiegato in tanti articoli sul web, il disastro Amt a cui si riferisce anche il titolo e l’articolo di LN, è più che altro le porte che si staccano, i motori che si incendiano, il servizio scadente, l’insicurezza sui bus, che non sono neppure dotati di telecamere. Ora è capitato che un conducente non è stato in grado di prendere la strada giusta. Per non parlare dei nostri soldi, ossia dell’aumento delle tasse per mantenere il baraccone Amt. Lei ricorda pure gli scioperi dei mesi scorsi, che hanno bloccato la città? E’ un indubitabile disastro. Altro che. La soluzione è privatizzare. Stante i fatti, non mi sembra che i giornalisti siano così fuori di testa, come invece pensa lei

    • io mi riferivo al fatto che sbagliare una strada non può essere considerato un disastro…
      … giornalismo da strapazzo… su tutto il resto se ne può parlare, ma non è detto che privatizzare sia sinonimo di miglioramento… talvolta succede proprio il contrario… informatevi per esempio su quello che succede a Firenze… per me ripeto un errore banale (la segnaletica in loco è davvero scarsa) che invece i media stanno enfatizzando per altri motivi…

    • vedi Maria uno di quelli che da 20 anni si rompe il c…. per provare a dare un servizio decente, sono io…
      Se avessimo assistito ad un errore palese ed una grave infrazione, sarei il primo a condannare il collega… invece mi pare che anche la polizia municipale ( che notoriamente se ne frega della stragrande maggioranza dei problemi di viabilità…) abbia ritenuto l’infrazione non così grave tanto da comminare una sanzione contenuta… invece i media, LN in testa, abbiano voluto utilizzare un errore ripeto di nessuna rilevanza relativa alla sicurezza, per poter spalare m…. sull’azienda… le assicuro che se la politica volesse, questa azienda potrebbe essere un vanto per la città… ma per il sindaco ed i suoi “compagni di merende” non sembra essere una priorità.
      Detto ciò a me questo tipo di giornalismo non piace.

    • Mi scusi, ma semmai è lei un lettore da strapazzo. Per giunta che legge a scrocco. Nell’articolo di LN, come quelli di altri siti web, fortuna che ci sono, si specifica bene che il disastro Amt è dovuto ad altri fatti, come le porte che si staccano, l’insicurezza sui bus, che non sono nemmeno dotati di telecamere, i motori che si incendiano, il servizio scadente e il buco nei bilanci, che ha provocato l’aumento delle tasse per noi genovesi per coprire il disastro Amt. Ora ci sono pure gli autisti che non sono in grado di prendere la strada giusta. L’articolo non mette mica in dubbio che ci sono lavoratori onesti e preparati che sgobbano, anche in Amt. Non sono d’accordo nel definire banale l’errore dell’autista, che è responsabile del servizio e della vita di decine di utenti. Privatizzare, poi, per me sarebbe la giusta cosa da fare.

    • Fulvio Nelson Frassoni Wundeba Sì, ma l’articolo di LN non si riferiva certo solo all’errore del suo collega. Nel testo, così come negli altri articoli pubblicati su Amt da LN e da altri giornali sul web, tutto ciò è ben chiaro. Vede Sig. Fulvio, io nella mia vita non ho mai fatto la mantenuta e non ho mai chiesto nulla a nessuno. Anche io ho lavorato spaccandomi la schiena, forse quanto sta facendo ora lei. Da genovese sono orgogliosa che ci siano lavoratori in Amt, come lei. Però, ciò non toglie che anche voi dipendenti Amt dovreste riconoscere che l’azienda e il servizio purtroppo sono un disastro. Che poi la colpa del disastro sia dei vs.dirigenti e della politica e non certo dei giornalisti, è ovvio. Tuttavia, sopratutto nel settore pubblico, ci sono anche alcuni lavoratori che fanno i furbetti oppure sbagliano e non pagano mai. Invece, andrebbero sanzionati in modo commisurato e giusto rispetto alla loro condotta. Senza se e senza ma.

    • I primi a sbagliare sono i politici che decidono le linee guida delle ex municipalizzate… quelli non pagano mai… poi si scende giù fino all’ultimo degli ultimi che, normalmente tutti i giorni fa il suo e spesso anche qualcosa di più.
      È il titolo che a mio avviso è fuori luogo perché legato ad un episodio che di grave non ha assolutamente nulla… semmai la polizia municipale avrebbe dovuto presidiare le variazioni di percorso legate ad un corteo/manifestazione per agevolare il nostro lavoro in una situazione anomala… ed invece via di corsa a sanzionare… se fossero così veloci ad intervenire quando ci sono problemi, probabilmente vivremmo in una città migliore…

  5. Annapaola Malatesta: Allora lei non è parente del consigliere comunale del Pd Gianpaolo Malatesta? Mi scusi, alla mia età sono così sprovveduta da scrivere senza prima informarmi. Non è questione di libertà di pensiero. Ci mancherebbe. Quello che colpisce è solo che alcuni di voi provano a prenderci in giro, negando l’evidenza dei fatti. Vabbé… Distinti saluti.

  6. Oscar Morchio: Invece per me è lei vomitevole perché legge le notizie a scrocco e poi offende e critica a sproposito. LN fa informazione corretta, come tanti altri giornali sul web. Meno male che ci sono e gratis. In questo caso, è stato riportato un fatto che ritengo grave e non banale perché l’autista è responsabile del servizio e della vita di decine di persone. Come specificato da tempo nell’articolo e nelle varie notizie riportate da LN sul caso Amt, il disastro si riferisce più alle porte che si staccano, ai motori che si incendiano, al servizio scadente, all’insicurezza sui bus, che non sono neppure dotati di telecamere. Per non dire poi dell’aumento delle tasse che noi genovesi siamo costretti a pagare per mantenere il carrozzone e coprire il buco di bilancio di Amt. Ora succede che gli autisti non sono neppure in grado di prendere la strada giusta. Si informi prima di scrivere cretinate e offendere senza reale motivo.

LASCIA UN COMMENTO