Home Politica Politica Genova

Diritti dei migranti minorenni, Bruzzone e Lalla presentano corsi per tutori

2
CONDIVIDI
Il difensore civico regionale e garante dei dei diritti dei minori Francesco Lalla

GENOVA. 23 SET. Lunedì 25, alle ore 10, nella sala all’undicesimo piano del palazzo della Regione in via Fieschi 15 a Genova, nell’ambito dell’incontro “Tutela volontaria per la promozione dei diritti di minorenni soli” , il Garante regionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza presenterà i percorsi formativi aperti alla cittadinanza per aspiranti tutori volontari di minori stranieri arrivati in Italia non accompagnati.

Si parlerà, quindi, di accoglienza attiva, della scelta e della formazione di chi, in virtù della legge nazionale n. 47 del 7 aprile 2017,  desidera diventare tutore volontario di minorenni  arrivati senza famiglia in Italia.

I corsi di formazione per gli aspiranti tutori sono di prossimo avvio ed è già elevato il numero dei liguri che ha deciso di accedervi rispondendo al bando, che,  emanato  alcuni mesi fa dal Garante, è tutt’ora aperto. La Liguria  è stata una delle prime Regioni a provvedere all’emanazione del bando.


A fornire il preciso quadro della situazione illustrando dati e cifre dell’iniziativa, che è inserita nel progetto “Liguria: Cornice solidale per una accoglienza attiva”,  a sua volta compreso nel programma “Elfo” (cofinanziato dall’Unione Europea), saranno Francesco Lalla, Difensore Civico e Garante regionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, Dario Arkel, Responsabile dell’Ufficio del Garante per i minori, Paola Cermelli, presidente dell’ordine degli Assistenti sociali della Regione Liguria e Pippo Costella, presidente di “Defence for Children intenational”, che collabora attivamente all’iniziativa.

Porteranno il loro saluto alcuni rappresentanti del Consiglio regionale e della Giunta.

Il presidente del Consiglio regionale Francesco Bruzzone porterà il saluto dell’Assemblea legislativa della Liguria.

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here