Diffamazione a Maroni, Belsito: “Riferii al cronista solo voci”

0
CONDIVIDI
Oggi a Milano è stato ascoltato Francesco Belsito accusato di diffamazione da Roberto Maroni
Oggi a Milano è stato ascoltato Francesco Belsito accusato di diffamazione da Roberto Maroni
Oggi a Milano è stato ascoltato Francesco Belsito accusato di diffamazione da Roberto Maroni

MILANO. 9 MAR. Presente anche Roberto Maroni nell’aula del processo milanese a carico dell’ex tesoriere della Lega Nord, Francesco Belsito accusato di diffazione dello stesso Maroni.

L’ex cassiere della Lega è imputato di diffamazione a mezzo stampa per alcune sue dichiarazioni pubblicate il 19 aprile 2012 da Panorama a firma Giacomo Amadori a proposito di un presunto dossier su Maroni e le voci su “una tangente da 54 milioni di euro in due valigie per l’appalto ottenuto da una multinazionale in Libia”. Per questo Maroni aveva querelato Belsito.

Ed oggi, proprio nell’udienza odierna è stato ascoltato Francesco Belsito che si è difeso dall’accusa di diffamazione: “Riguardo la tangente a Maroni mi limitai a riferire al cronista di Panorama solo voci che giravano all’interno del partito”.

 

Ed ancora: “Entravo ed uscivo – dice Belsito in aula – dalla stanza dell’avvocato Scovazzi a Genova, dove era presente anche Amadori. Per me quello con Amadori era soltanto un colloquio, durato cinque – sei minuti, non era un’intervista in quanto io non rilascio interviste a nessuno”.

L’udienza è stata aggiornata al 15 giugno.

LASCIA UN COMMENTO