Diano: il Comune del leghista Chiappori non è mafioso

0
CONDIVIDI
Diano Marina, turista cade da bici: sindaco a giudizio
sindaco diano chiappori
Il sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori sorride: noi non siamo mafiosi, finita la gogna politica

IMPERIA. 22 GEN. Il ministero degli Interni ha concluso l’accertamento per sospette infiltrazioni mafiose su Diano Marina. Il Comune amministrato dal sindaco leghista Giacomo Chiappori non è mafioso e quindi non sarà sciolto. Le sospette infiltrazioni della ‘ndrangheta erano pura fantasia e la giunta guidata dal Carroccio non ha mai subìto condizionamenti da parte della criminalità organizzata.

Chiappori ieri sera ha fatto festa con i suoi concittadini. L’ex vicecapogruppo alla Camera e segretario regionale della Lega Nord Liguria lo aveva sempre detto e ripetuto anche al congresso genovese del Carroccio lo scorso dicembre: “Ci sono stati attacchi strumentali di una parte della politica. Sono fiducioso che tutto il polverone si risolverà in una bolla di sapone, ma temo gli sbagli o le errate interpretazioni di qualcuno”.

Stavolta, però, gli uomini del ministero, coordinati dai vice prefetti di Genova, Cuneo e  Torino, dopo una meticolosa indagine durata quasi un anno ci hanno azzeccato. Pertanto, in primavera le previste elezioni si svolgeranno regolarmente. Fabrizio Graffione

LASCIA UN COMMENTO