Diana Vishneva stasera danza Béjart al Carlo Felice

0
CONDIVIDI
Diana Vishneva della Béjart questa sera al teatro Carlo Felice
Diana Vishneva della Béjart questa sera al teatro Carlo Felice
Diana Vishneva della Béjart questa sera al teatro Carlo Felice

GENOVA. 14 NOV. Un appuntamento imperdibile con la danza al Teatro Carlo Felice questa sera alle 20,30: il Béjart Ballet Lausanne   eseguirà due brani storici del grande coreografo francese, Il Mandarino meraviglioso e il famoso Bolero che in questa serata del 14 novembre  sarà interpretato da Diana Vishneva.

La Vishneva è nata a San Pietroburgo ed ha studiato presso l’Accademia Vaganova, si è poi unita alla Compagnia di Balletto Mariinskij dove si è diplomata nel 1995. Ha ricevuto due premi all’inizio della sua carriera al Mariinsky-il Benois de la Danse e la Sofit d’Oro, riconoscimenti che l’hanno  aiutata moltonel suo percorso artistico. Ha fatto la sua prima apparizione con l’American Ballet Theatre durante la stagione primaverile del 2003 e attualmente è principal dancer della stessa compagnia americana.

Tornando al Béjart Ballet Lausanne ricordiamo che dopo la scomparsa di Bejart a dirigere la compagnia è Gil Roman che preserva l’eccellenza artistica dalla scomparsa del maestro avvenuta nel 2007. La compagnia presenta i suoi spettacoli in tutto il mondo, in Teatri di grande capienza come la NHK Hall di Tokyo all’intima Opéra Royal di Versailles. Con i suoi 41 danzatori originari di 22 diversi Paesi, Gil Roman riceve un’accoglienza trionfale a ciascuna delle sue ottanta rappresentazioni annuali.

 

L’opera di Maurice Béjart è al cuore del repertorio del Béjart Ballet Lausanne. Opere con un importante contenuto musicale come Le Sacre du printemps o Bolero affiancano creazioni più teatrali come Il Mandarino meraviglioso e Le Presbytère n’a rien perdu de son charme, ni le jardin de son éclat (Ballet for Life). Le sue coreografie, recenti o di repertorio, ottengono sempre un grandissimo successo.

Dal 2007, Gil Roman riprende numerosi balletti meno presentati come Piaf, Suite Barocco e i capolavori di Béjart come La IX Symphonie di Beethoven. Crea inoltre proprie coreografie come Aria, Syncope, Là où sont les oiseaux, Anima blues, 3 Danses pour Tony, Kyôdai e Tombées de la dernière pluie, debutto maggio 2015 all’Opera di Losanna. Su suo invito alcuni coreografi come Julio Arozarena, Sthan Kabar-Louët, Tony Fabre e Christophe Garcia hanno aggiunto al repertorio della compagnia loro creazioni.

Lo spettacolo di danza di stasera è il primo dell’abbonamento CARD a 4 balletti a prezzo speciale.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO