Marassi, detenuto minaccia di farsi esplodere con bombola ossigeno

1
CONDIVIDI
Il carcere di Marassi a Genova dove il detenuto ha minacciato di farsi esplodere
Il carcere di Marassi a Genova dove il detenuto ha minacciato di farsi esplodere
Il carcere di Marassi a Genova dove il detenuto ha minacciato di farsi esplodere

GENOVA. 31 AGO. Un detenuto ‘ospite’ del carcere di Marassi, malato da tempo, ha minacciato di farsi esplodere brandendo un accendino e una bombola di ossigeno all’interno di un reparto occupato da circa 80 detenuti.

Gli uomini della Penitenziaria sono subito intervenuti evitando il peggio.

Fabio Pagani, segretario regionale Uilpa, ha precisato come nè il detenuto, nè la bombola sarebbero dovuti essere all’interno del reparto.

 

“La sua collocazione è sicuramente un centro clinico o una struttura ospedaliera – ha proseguito Pagani – fortunatamente il contatto fuoco-ossigeno non c’è stato. Il ruolo sacrificale della Polizia penitenziaria è messo giornalmente a rischio, in Italia siamo ancora lontani dal risolvere i temi di dignità della detenzione”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO