Derby, Qui Genoa: Gasperini “Vogliamo la supremazia cittadina”

0
CONDIVIDI
Gasperini
Gasperini
Gasperini

GENOVA 8 MAG.  Due partite prima di mettere la parola fine al campionato che ha sigillato la permanenza nella massima serie per la decima stagione consecutiva. E la prima è il derby che il Genoa non vince da tre anni e mister Gasperini da qualcosa in più. “Il derby ha un valore particolare” esordisce il tecnico. “Per come siamo riusciti a rimettere in sesto la stagione, il derby è la partita giusta per migliorare la classifica e vogliamo giocarlo al meglio. Mi manca un successo che invece avevo ottenuto spesso nel primo periodo. E’ importante vincere e terminare la stagione davanti alla Sampdoria. Rispetto all’andata sono cambiate le squadre. Non eravamo partiti così male, poi loro furono bravi a sfruttare ogni errore e la gara divenne molto difficile. Credo che quella squadra ebbe una reazione che andò a suo merito. In questo tipo di partite serve sbagliare poco, essere precisi, concedere poche opportunità”.
Per i blucerchiati non è ancora arrivata la matematica salvezza. Poco più di una formalità a guardare la classifica e tenendo conto del calendario delle altre squadre ancora in lotta. “Credo che la Sampdoria sia virtualmente salva. E penso che tutto venga ridotto a una partita che è un po’ inusuale giocare alla fine del campionato. Vale per l’ambizione del derby e per la supremazia cittadina. L’aspetto migliore che conserverò è stato il gruppo. La squadra mi ha dato una grande mano nei momenti difficili. Gli ultimi due, tre dubbi me li porterò sino a domenica. Mai come adesso abbiamo avuto la rosa a disposizione al di là dell’assenza di Cerci. Posso scegliere prima e durante la partita, un vantaggio avuto pochissime volte. Mi aspetto una Sampdoria con ottime individualità perché è un’ottima squadra. Se si escludono le prime sei o sette è stato un campionato equilibrato e difficile per tutti. Il cambio di arbitro? Penso sia stato causato da un infortunio, normale avvicendamento”.

 

LASCIA UN COMMENTO