Della luce e dell’ombra, dal carcere al palcoscenico

0
CONDIVIDI
Della luce e dell'ombra all'Archivolto
Della luce e dell'ombra all'Archivolto
Della luce e dell’ombra all’Archivolto

GENOVA. 6 APR. Oggi, mercoledì 6 aprile con doppia replica alle ore 10.30 e 21.00 presso TEATRO dell’Archivolto Sala Gustavo Modena di Genova il Teatro dell’Ortica di Genova – membro del Coordinamento Nazionale di Teatro e Carcere – presenta lo spettacolo Della luce e dell’ombra.

Lo spettacolo è frutto del Laboratorio condotto da Anna Solaro con le detenute del Carcere di Pontedecimo (Ge) e gli alunni, gli insegnanti e i genitori della Scuola Primaria Anna Frank di Serra Riccò e della Scuola Secondaria di primo grado Don Milani di Genova.

Come tutti sappiamo questo spettacolo non è il primo bensì l’ultimo di una lunga serie a seguito del progetto Oltre il Cortile che iniziò nel 2006 con attività laboratoriale realizzata con i detenuti (della Casa Circondariale di Marassi V fino al 2009 e presso la sezione maschile di Pontedecimo dal 2010) ed è il primo esempio in Italia di collaborazione fra una scuola elementare e il carcere, due mondi diversi che si incontrano attraverso il teatro.

 

Il lavoro anche questa volta parte da un contrasto, quello tra il mondo del fuori e il mondo del dentro, il carcere. Anche nello stando nell’ombra, vivere in angoli bui, si può trovare la bellezza delle cose e della vita e far teatro indibbiamente aiuta. Attraverso proiezioni esterne, corpi in movimento, passaggio da luci calde e fredde, Anna Solaro ha trovato come sempre luoghi di racconto per mettere in luce chi sta nell’ombra.

Il laboratorio e la realizzazione dello spettacolo, hanno avuto regolare svolgimento nonostante l’azzeramento dei fondi destinati ai progetti di Teatro Sociale da parte della Regione Liguria.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO