Home Politica Politica Genova

Del Debbio, M5S e Pd attaccano Toti ma i renziani fanno autogol: Ermini alla serata di Alassio

0
CONDIVIDI
David Ermini (Pd) sul palco in piazza ad Alassio con Del Debbio

GENOVA. 11 LUG. “Centomila euro di soldi pubblici per quattro serate in piazza condotte dal giornalista Paolo Del Debbio, volto di Rete Quattro, amico ed ex collega di Toti che poche settimane fa aveva presentato il comizio di chiusura della campagna elettorale di Bucci in piazza Matteotti. Nell’ultima marchetta della Regione Liguria c’è una quantità di conflitti di interessi e spreco di denaro pubblico da far invidia a Berlusconi”.

Lo hanno dichiarato oggi i consiglieri regionali del M5S.

“D’altronde – hanno aggiunto gli eponenti pentastellati – che piazza De Ferrari fosse ormai diventata una succursale di Mediaset era ormai sotto gli occhi di tutti. Ma Toti sembra voler far di tutto per ricordarcelo ad ogni occasione, in totale sprezzo del ruolo di istituzionale che dovrebbe rappresentare.


Il presidente della Regione faccia al più presto chiarezza sulle procedure con le quali si è scelto di investire i soldi dei cittadini liguri in questo tour. Qual è il valore culturale dell’operazione? Quali ricadute ci si attendono sul territorio? Non sarebbe stato più opportuno investire la stessa cifra per eventi culturali, sociali o turistici che interessano davvero i liguri, invece di propinargli l’ennesimo talk show politico con i soliti noti, di cui gli italiani ormai hanno piene le tasche?”.

All’attacco di Del Debbio e di Toti anche i consiglieri regionali del Pd, nonostante che l’ex commissario regionale del Pd, Davide Ermini, ieri sera abbia partecipato all’iniziativa del giornalista Mediaset in piazza ad Alassio: “Centomila euro di soldi pubblici per quattro serate di giornalismo-spettacolo condotte da Paolo Del Debbio, ex collega del presidente ligure Toti quando lavorava a Mediaset non passano certo inosservati. Soprattutto se, per eventi e spettacoli storici che da anni animano l’estate della nostra Regione, la Giunta di centrodestra ha stanziato pochi spiccioli o addirittura ha ritirato il finanziamento e si è affidata al sorteggio. Per lo show di Del Debbio – che già qualche settimana fa era venuto a Genova per sostenere la candidatura di Bucci a sindaco – invece i soldi ci sono eccome.

Se davvero Toti avesse voluto finanziare degli eventi a carattere giornalistico avrebbe potuto rivolgersi ai tanti ottimi professionisti liguri, giovani o disoccupati, che senza dubbio conoscono molto più a fondo le problematiche del nostro territorio. Ma forse a Toti interessa davvero poco parlare di ciò che accade in Liguria. Vista l’entità della cifra spesa dalla Regione per questi quattro eventi sarebbe il caso che il governatore venisse a spiegare in Consiglio le ragioni di questa sua decisione. Vorremmo anche capire se è stata fatta una gara di evidenza pubblica”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here