Home Cronaca Cronaca Mondo

DATAGATE USA. ORA L’ALLARME SI ALLARGA SUI DATABASE DEL DNA DEI CITTADINI

0
CONDIVIDI
FESTIVAL DELLA SCIENZA. IL DNA UMANO RACCONTATO DAGLI ESPERTI

FESTIVAL DELLA SCIENZA. IL DNA UMANO RACCONTATO DAGLI ESPERTINEW YORK. 13 GIU. Prosegue il “Datagate” negli States. Questa volta è il New York Times a lanciare l’allarme. Sembra, infatti, che oltre ad essere spiati telefono, social network e web, centinaia di migliaia di americani sospettati di attività criminali o sovversive, oppure normali vittime di reato, siano schedati con il loro DNA conservato presso i laboratori di decine di agenzie locali di polizia in molti casi senza neppure saperlo.

Se prima era appannaggio del FBI o dell’NSA, dopo la recente decisione della Corte Suprema che sostiene lo statuto del Maryland, ora il livello si è abbassato alle stazioni di polizia.

In particolare, sempre secondo il New York Times, la polizia di New York City ha accumulato un database con i profili di 11.000 sospetti criminali. In Orange County, in California, l’ufficio del procuratore distrettuale ha 90.000 profili, molti ottenuto da imputati di basso livello che danno il DNA come parte di un patteggiamento o in cambio della diminuzione delle accuse nei loro confronti.


Internet: http://www.nytimes.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here