Home Hi-Tech Hi-Tech Mondo

DALL’AUSTRALIA TROVATA UNA BACCA CHE ELIMINA IL CANCRO

1
CONDIVIDI
hylandia dockrilli

hylandia dockrilliROMA. 9 OTT. Arriva dall’Australia una scoperta scientifica, che alimenta nuove speranze nella lotta al cancro.

Si tratterebbe di un farmaco derivato da una bacca che cresce solo nelle foreste pluviali dell’ Australia.

A scoprire la nuova terapia per sconfiggere il cancro è stato il Queensland Institute of Medical Research (QIMR).


I ricercatori australiani hanno dimostrato che la bacca dell’ albero Blushwood (Hylandia dockrillii, famiglia euforbiacee) può uccidere cancri della testa e del collo, oltre che melanomi.

Nello studio guidato dal farmacologo Glen Boyle, una singola iniezione del farmaco sperimentale derivato dalla bacca, EBC-46, ha portato al rapido degrado di tumori umani.

Nelle sperimentazioni su animali, nel 75% dei casi il tumore è scomparso e non è ritornato.

“Il composto – evidenzia lo studio di Boyle – agisce in tre modi: uccide le cellule direttamente, fa scattare una risposta cellulare che taglia l’afflusso di sangue al tumore ed attiva il sistema immunitario per fare pulizia dei residui”.

Per il momento può, tuttavia, essere usato solo per tumori accessibili con iniezione diretta e non è efficace contro cancri metastatici.

Potrà essere un’opzione aggiuntiva, che potrà anche, in un futuro, sostituire la chemioterapia o la chirurgia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here