In cella progettava sequestro bis di Calevo

0
CONDIVIDI
calevo liberazione
Andrea calevo liberato dalla polizia
calevo liberazione
Andrea Calevo liberato da forze speciali di polizia

GENOVA. 17 DIC. Pier Luigi Destri, il cervello della banda del sequestro di Andrea Calevo, rapito nelle sua villa di Lerici nella serata del 16 dicembre 2012, stava organizzando dal carcere di Massa un sequestro bis ancora ai danni del giovane imprenditore spezzino. Inoltre, stava progettando anche di evadere.

Secondo gli investigatori, il piano del sequestro bis e dell’evasione sarebbe stato sventato venti giorni fa. Il sostituto procuratore Federico Panichi ha disposto una perquisizione nella cella di Destri e il suo trasferimentoda Massa al carcere di Marassi, aprendo una inchiesta bis. Il materiale trovato nella cella è al vaglio degli inquirenti che mantengono il più stretto riserbo sul contenuto.

Il cervello della banda del sequestro Calevo lo scorso gennaio era stato condannato dalla corte d’assise di La Spezia a 30 anni di carcere. Il prossimo 22 marzo comincerà il processo di secondo grado in Corte d’Assise d’Appello a Genova.

 

La polizia aveva arrestato Pierluigi Destri, proprietario della villa dove Calevo era tenuto in catene, il nipote Davide Bandoni e due albanesi, Fabjon Vila e Simon Halilaj. Successivamente erano finiti in manette anche Emiliano e  Lorenz Shota.

LASCIA UN COMMENTO