DA PIAZZA ALIMONDA UN URLO: “CARLO E’ VIVO!”

0
CONDIVIDI
cippo-carlo-giuliani

cippo-carlo-giulianiGENOVA. 21 LUG. Ieri alle 17:27 in piazza Alimonda c’è stato un minuto di silenzio, poi si è alzato il grido: “Carlo è vivo e lotta insieme a noi, le nostre idee non moriranno mai” e poi tutti hanno intonato le note di ‘Bella ciao’.

In questo modo in piazza Alimonda è stato ricordato così il 14° anniversario della morte di Carlo Giuliani durante il G8 di Genova del 2001.

In piazza circa 200 manifestanti, soprattutto giovani dei centri sociali e della sinistra extraparlamentare, nessun politico nè rappresentante delle istituzioni.

 

Con il padre di Carlo, Giuliano Giuliani, c’erano la madre Haidi, le figlie di Pinelli, Silvia e Claudia, l’ex portavoce del Genoa Social Forum Vittorio Agnoletto: “Torno in piazza Alimonda perché è giusto ricordare – ha detto Agnoletto – sono passati 14 anni da quelle giornate, oltre 30 anni da quando l’Italia ha firmato la Convenzione internazionale sulla tortura e il nostro Paese non ha ancora una legge sulla tortura con il disegno di legge discusso in parlamento che è una vergogna, una pura dichiarazione d’intenti, se fosse stato in vigore a Genova nel 2001 i magistrati che hanno fatto il processo per la vicenda Diaz non avrebbero potuto neppure usarlo, è uno strumento inutile”.

Presente anche il giornalista britannico Mark Cowell completamente ristabilito e visibilmente commosso.

E Giuliano Giuliani ha detto: “Sull’omicidio di Carlo c’è stato un rifiuto sostanziale di produrre verità, una cosa che mi indigna”.

Si è ripetuto quello era già successo anni fa quando alcuni ragazzi hanno scritto sulla targa di piazza Alimonda “piazza Carlo Giuliani, ragazzo”.

C’è stato poi un breve concerto e intorno alle 20 la manifestazione è terminata.

Domani verrà effettuato un corteo in direzione della scuola Diaz che sembra, per il prossimo anno, il 15°, verrà riaperta per l’occasione. (nelle foto LN: il cippo in ricordo di Carlo Giuliani ed alcuni momenti della manifestazione).

LASCIA UN COMMENTO