Da Caprauna a Ventimiglia per ultimare la Traversata

0
CONDIVIDI
Sergio Giusto il camminatore che concluderà la Traversata
Sergio  Giusto il camminatore che concluderà la Traversata
Sergio Giusto il camminatore che concluderà la Traversata

IMPERIA. 29 GIUG. E’ ripreso lunedì, da Caprauna, nell’entroterra albenganese, il cammino conclusivo della Traversata dell’ Alta Via dei Monti Liguri. L’ impresa dei due camminatori Daniele Calvi e Sergio Giusto era stata sospesa provvidenzialmente a causa del maltempo della settimana passata. A ripartire, dopo qualche giorno, nell’attesa del beltempo, però è stato soltanto Giusto: Calvi infatti, per motivi di lavoro, non ha potuto essere della partita.

“ Il programma degli ultimi giorni di Traversata- ci ha spiegato Giusto alla partenza – prevede il primo giorno il passaggio del Passo del Prale con arrivo al Rifugio Sanremo. Il giorno successivo conto di arrivare fino al Rifugio Alavena. Nella terza giornata di cammino avrei programmato di riuscire a giungere fino a Rocchetta Nerina per poi concludere la traversata l’ ultimo giorno compiendo il tratto da Rocchetta Nerina fino a Ventimiglia”.

Una impresa dunque rilevante, tenuto conto del caldo e della difficoltà di uno zaino di oltre 15 chili, ma Giusto ormai è allenato e domani, se tutto andrà per il meglio si concluderà l’ impresa.
Questa bella iniziativa dei due camminatori albenganesi che, nel tragitto compiuto finora sull’ Alta Via dei Monti Liguri, hanno incrociato la Via Regia, tratti di Vie Romane, diverse vie del Sale e della Transumanza, percorrendo tratturi e strade che hanno una storia ultramillenaria, sta per chiudersi dunque con successo.

 

La traversata dei monti liguri segue il tracciato dell’ Alta Via, un percorso mozzafiato di 430 chilometri da Montemarcello ai Balzi Rossi. “La vera gioia è il cammino” è il titolo della loro impresa che è possibile seguire sulla omonima pagina Facebook e grazie a dei collegamenti radiofonici da una radio che è da sempre interessata a questo tipo di imprese: TRS Radio che trasmette su 104.800 FM. I collegamenti telefonici periodici hanno reso possibile essere informati sulle vicende che hanno animato l’impresa dei due amici albenganesi, fino a Caprauna e dell’unico rimasto per gli ultimi 4 giorni di cammino.

“Nell’anno dei grandi eventi del Giubileo della Misericordia- ci avevano spiegato alla partenza- anche una piccola impresa come la nostra può contribuire ad aiutare a riflettere sulle parole del Pontefice circa i gesti della Misericordia”.

“ In questi giorni di cammino– hanno spiegato nei giorni scorsi i due ingauni in un toccante collegamento radifonico con TRS radio- siamo arrivati in luoghi magnifici. Siamo stati giorni interi senza incontrare nessuno ed abbiamo scavato dentro di noi. E’ una esperienza dura, ma siamo felici di godere di panorami mozzafiato e di fare incontri che serberemo per sempre nel nostro cuore”.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO