D-day via Edera: 23 marzo sbarco immigrati, Piana interroga Doria

2
CONDIVIDI
I don't want you. Il capogruppo comunale del Carroccio Alessio Piana ha depositato un'interrogazione alla giunta Doria contro l'insediamento degli immigrati in via Edera a Quezzi
I don't want you. Il capogruppo comunale del Carroccio Alessio Piana ha depositato un'interrogazione alla giunta Doria contro l'insediamento degli immigrati in via Edera a Quezzi
I don’t want you. Il capogruppo comunale del Carroccio Alessio Piana contro l’insediamento degli immigrati in via Edera a Quezzi

GENOVA. 6 MAR. Nelle prossime settimane i richiedenti asilo, al momento ancora clandestini, arriveranno pure in via Edera a Quezzi. Si tratta di un primo contingente di immigrati, in prevalenza maschi. Ieri il capogruppo della Lega Nord in Comune Alessio Piana ha depositato un’interrogazione alla giunta Doria sull’argomento.

“Ho chiesto – ha spiegato Piana – se corrisponde al vero che in data 23 marzo alle ore 16 si terrà, nonostante il dissenso della gran parte dei residenti e per la notoria situazione di forte criticità che si verificherebbe, l’inaugurazione del Centro immigrati di via Edera. Se, come si sostiene, gli immigrati, addirittura pare una decina già presenti, non verranno fatti passare da via Edera bensì da via Ammarengo. Se, comunque, l’amministrazione comunale, ha preso consapevolezza che si viene a creare una situazione di grave precarietà sul piano sociale nell’intera zona e come tutelerà i residenti”.

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO