Creart in the City

0
CONDIVIDI
Creart
Creart
Creart

GENOVA. 21 NOV. La terza mostra europea itinerante del progetto CreArt è approdata a Genova ieri dopo le tappe di Pardubice (Repubblica Ceca) e Linz (Austria). I 20 progetti artistici di altrettanti artisti e collettivi provenienti da 12 città partner del progetto verranno esposti in Sala Dogana e Ducale Spazio Aperto, presso Palazzo Ducale, Palazzo Bianco e Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce.

Le opere d’arte degli artisti selezionati per questa esposizione – curatore internazionale Lucas Cuturi – si confrontano con la vita e i problemi delle città di tutta Europa, utilizzando diverse tecniche, dal video alla fotografia, alla pittura, alla scultura, all’installazione.A questo scopo alcuni di essi hanno lavorato sulle proprie città di provenienza mentre altri hanno riflettuto su città con le quali hanno un legame particolare, o perché vi hanno soggiornato o perché vi abitano.

Gli artisti affrontano aspetti sociali, interrogandosi sull’identità degli abitanti e a volte anche sul loro destino individuale; alcuni hanno indagato direttamente le vicinanze a loro più prossime, le architetture in cui vivono e la vita che li circonda. Anche gli animali che popolano la città sono diventati un tema da approfondire.

 

Uno degli ambiti principali scelto da alcuni di essi è stato quello dell’effetto della crisi economica che gli abitanti devono affrontare, ma nella speculazione artistica si ritrovano parzialmente anche il traffico e i problemi causati dall’inquinamento ambientale mondiale. Alcuni di questi lavori hanno affrontato il tema dell’esodo rurale, altri hanno evidenziato aspetti storici.

Gli artisti selezionati sono: MihaiSalajan e Sergiu Sas – Arad (Romania), Hermano Noronha – Aveiro (Portogallo), Leonard Sherifi e Luca Staccioli – Genova, Iochom Zsolt – Hargita (Romania), Simona Zemaityte – Kaunas (Lituania), Petter Solberg – Kristiansand (Norvegia), Rossella Piccinno – Lecce , Evalie Wagner, Teresa Fellinger, Martin Sturm e Markus Hofer – Linz (Austria), JanZdvorak, Lukas Hajek and Officity – Pardubice (Reubblica Ceca), BelenRodriguez e Patricia Sandonis – Valladolid (Spagna), Jonas Anicas – Vilnius (Lituania), Maja Rozman e Luisa Margan – Zagreb (Croazia)

La mostra sarà visitabile fino al 10 gennaio dal martedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 19.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO