Crack, calabrese traffica droga dei poveri a Cornigliano: preso

5
CONDIVIDI
I carabinieri hanno arrestato un finto profugo del Mali che spacciava crack nei caruggi
Un consumatore del terribile "crack" la droga dei poveri che dà assuefazione quasi subito
Un consumatore del terribile “crack” la droga dei poveri che dà assuefazione quasi subito

GENOVA. 1 SET. E’ conosciuta come la terribile, pericolosa droga dei poveri e dei disperati perché costa meno della cocaina, è più potente, dà assuefazione quasi subito, provoca deliri ed allucinazioni, sono sufficienti 8 grammi per rischiare un’overdose letale.

E’ nata negli Usa anni fa ed ora sta dilagando anche da noi: dai caruggi al Lagaccio alle delegazioni del ponente genovese.

Nel tardo pomeriggio di ieri, a Cornigliano, i militari della Stazione Carabinieri di Genova Sampierdarena, unitamente a quelli del nucleo Operativo, deferivano in stato di libertà per “produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope” un 44 enne di Crotone, sorpreso a cedere ad un 35 enne genovese della sostanza stupefacente tipo “crack”.

 

La successiva perquisizione personale permetteva di rinvenire e sequestrare al calabrese dell’altra sostanza stupefacente.

5 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO