Corteo, Appalti Iren una vergogna per Genova

0
CONDIVIDI
Il corteo dei lavoratori in appalto ad Iren
Il corteo dei lavoratori in appalto ad Iren
Il corteo dei lavoratori in appalto ad Iren
Il corteo dei lavoratori in appalto ad Iren
Il corteo dei lavoratori in appalto ad Iren

GENOVA. 26 NOV. “Appalti Iren, una vergogna per Genova. Comune silnzio vergognoso”. E’ con questo striscione che è stato aperto il corteo che ha attraversato Genova per mandare un segnale di solidarietà ai lavoratori degli appalti Iren che da nove giorni manifestano contro i licenziamenti e per porre l’attenzione sulle numerose emergenze occupazionale del territorio.

In piazza sono scesi metalmeccanici, personale della funzione pubblica, commercio, ma anche pensionati e lavoratori, in genere, di Cgil, Cisl e Uil.

Il corteo da De Ferrari, ha attraversato via Roma,  ha compiuto un presidio davanti alla prefettura, per poi dirigersi a Tursi proprio per manifestare contro il sindaco Doria.

 

Qui, sotto il palazzo, hanno urlato “dimissioni”. Dove, però, la porta d’ingresso era sbarrata dai vigili urbani.

Il tutto è terminato senza momenti di tensione e la manifestazione si è conclusa con un intervento dei segretari che hanno ribadito la necessità che il Comune dia una risposta sulla situazione dei 19 lavoratori della Coget che hanno deciso di mantenere il presidio incatenati sotto la sede del Comune ed effettuare lo sciopero della fame. E proprio due dei lavoratori si sono sentiti male durante il corteo.

Se non si troverà una soluzione i 19 lavoratori resteranno senza lavoro.

LASCIA UN COMMENTO