Home Consumatori Consumatori Genova

Corte UE: Uber servizio che richiede la licenza. Liguria tiene alta la guardia

1
CONDIVIDI
uber-app
Uber

GENOVA. 12 MAG. “Uber è un servizio che richiede la licenza”. Dopo l’interrogazione del capogruppo del Carroccio Alessandro Piana, presentata nelle scorse settimane e discussa martedì in Consiglio regionale, ieri dalla Corte di Giustizia della UE è arrivata un’altra presa di posizionare contro la concorrenza sleale nel settore del trasporto pubblico non di linea.

“In sostanza – spiega Piana –  l’Avvocato generale della Corte UE, durante un procedimento in corso sul caso Uber, ha dichiarato che si tratta di un servizio di trasporto e quindi gli Stati possono impedirgli di esercitare l’attività senza apposita licenza.

Se siffatta valutazione sarà accolta dai giudici, finalmente in tutta Europa verrà sancito ciò che anche noi sosteniamo da tempo.


Occorre prendere adeguate misure al fine di contrastare le varie forme di abusivismo e l’uso difforme delle licenze ed autorizzazioni, tutelando le imprese del settore e i cittadini che usano tale servizio.

Regione Liguria è stata fra le prime a prendere una posizione ufficiale dalla parte della legalità e continueremo a mantenere alta la guardia a tutela del lavoro, delle imprese e della sicurezza degli utenti.

Ringraziamo anche l’assessore ai Trasporti Gianni Berrino per averci assicurato che, appena il Governo di Roma varerà l’apposito decreto, la Giunta Toti lo recepirà immediatamente per la Liguria”.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here