Home Politica Politica Genova

Corso ribelle: da Pd 16mila euro per ogni presunto profugo, ma progetti Sprar fasulli

0
CONDIVIDI
Francesca Corso (Lega) in Sala Rossa

“Il governo Gentiloni, tra gli ultimi atti del proprio mandato, trova oltre cinque milioni di euro per l’accoglienza di 319 migranti nell’ambito del progetto SPRAR attuato da alcuni Comuni liguri (fra gli altri, quelli di Cogoleto, Serra Riccò, Celle Ligure e Rovegno).

Si tratta di un costo di circa 16mila euro a ‘presunto profugo’, un costo insostenibile e iniquo se pensiamo ai 18milioni di italiani sulla soglia della povertà, abbandonati dallo Stato”.

Lo ha dichiarato oggi la consigliera comunale leghista Francesca Corso, che si ribella ai provvedimenti governativi e agli ultimi colpi di coda del Pd per il business immigrati.


“I governi a trazione Pd che si sono succeduti in questa legislatura – ha aggiunto Corso – non hanno mai avuto limiti nello stanziamento di fondi per i progetti di accoglienza fasulla come lo Sprar a cui la Lega si è sempre opposta.

Peccato che la stessa solerzia nel reperire risorse non sia stata applicata per aiutare le nostre famiglie in difficoltà o gli immigrati regolari che pagano le tasse.

Con Salvini premier e con la Lega al governo porremo finalmente fine a questo business forzato, mascherato dalla finta solidarietà, che da troppi anni non ha fatto altro che creare disagio all’interno della struttura sociale”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here