Corso Quadrio in mano ai rom: tassista ritrova tassametro rubato

31
CONDIVIDI
Amiu mette catene e lucchetti ai bidoni della rumenta nel mercatino illegale di corso Quadrio

GENOVA. 9 SET. Il mercatino illegale di corso Quadrio per Doria e Fiorini è perfettamente in regola e legale. Però, molti residenti e commercianti non sono dello stesso avviso.

“Il mercatino di corso Quadrio – ha spiegato oggi il portavoce di uno dei Comitati di sarzano, Claudio Garau – non ha mai smesso di far arrabbiare residenti e commercianti. Certo non se ne parla più ma chi ci lavora vicino o abita sopra il problema è quotidiano. Tanto è vero che questa mattina un commerciante mi ha fatto notare che Amiu ha messo i lucchetti ai bidoni a causa della totale inciviltà in cui venivano usati.

Poi, basta fare un giro e si trova di tutto, un tassista ha ritrovato il suo tassametro e ha regolarmente sporto denuncia. Sono esposti al pubblico TV, computer ed altra merce nuova di zecca con scatola e imballaggio. Si dice che oramai la Polizia Municipale non venga più a fare i doverosi controlli di routine.

 

Tutto abbandonato a se stesso, nell’illegalità e nel degrado. Niente cartellini di riconoscimento e molti rom che portano merce di tutti i tipi. Abbiamo anche provato a rialzare la voce, ma nessuno ascolta. Un fenomeno dilagante di degrado e illegalità . Il carrozziere dice : pago il suolo pubblico per parcheggiare le auto che riparo, ma quelli che scaricano merce a chance lo occupano e se mi lamento mi mandano a quel paese”.

 

31 COMMENTI

  1. L’ ho detto in un altro commento mi fa male sapere che polizia municipale, e politici di Via Garibaldi, non facciano niente x paura di questi delinquenti trasferiti qui dai loro paesi. A CASA LORO CON AVVIVO Di RITORSIONI se si vedono di nuovo in città.

LASCIA UN COMMENTO