Corso Italia al mare, per l’estate 2016 pronti 8000 lettini prendisole

0
CONDIVIDI
Lo Sporting club gestito da Gianni Bazzurro: in corso Italia pronti 8mila lettini e sdraio per l'estate 2016
Lo Sporting club gestito da Gianni Bazzurro: in corso Italia pronti 8mila lettini e sdraio per l'estate 2016
Lo Sporting club gestito da Gianni Bazzurro: in corso Italia pronti 8mila lettini e sdraio per l’estate 2016

GENOVA. 10 MAG. Oltre 8mila sdraio e lettini prendisole davanti al mare del levante genovese, 10mila metri cubi di sabbia per i nuovi ripascimenti entro il primo giugno, due grandi tornei di beach waterpolo a Boccadasse e davanti allo stabilimento San Giuliano, centinaia di posti moto gratuiti e sconti per gli altri posteggi con un abbonamento speciale.

Il presidente del municipio Medio Levante, il presidente del sindacato balneari Gianni Bazzurro e il presidente dei concessionari di corso Italia Maurizio Puccio oggi hanno presentato la nuova offerta per l’estate 2016. I 17 stabilimenti di corso Italia, 14 concessionari e 3 spiagge libere, sono già pronti per affrontare alla grande la stagione che prenderà il via fra poco meno di un mese, ossia il primo giugno. Il bel tempo e il clima mite dell’ultimo autunno-inverno hanno favorito l’apertura continuativa per tutto l’anno di molte strutture ricettive presenti sul lungomare dei genovesi.

E’ stata confermata anche l’iniziativa dell’ombrellone solidale in collaborazione con il Comune di Genova: i giovani seguiti dai servizi sociali potranno accedere gratis con la loro famiglia agli stabilimenti balneari di corso Italia convenzionati da lunedì a venerdì usufruendo di tutti i servizi senza costi.

 

Le tariffe medie d’ingresso per l’utenza oscilleranno tra i 5 e i 10 euro. Tutte le strutture saranno accessibili ai disabili.

La polemica sui ripascimenti. Solo 10.000 dei 150.000 metri cubi di terre da scavo frutto del cantiere dello scolmatore del torrente Fereggiano saranno destinati a ripascimenti delle spiagge di corso Italia entro il primo giugno. Gli altri 140.000 andranno alle spiagge di Voltri e Vesima, altri a Scarpino, ma secondo gli addetti ai lavori è uno spreco.

 

LASCIA UN COMMENTO