Home Cultura Cultura Savona

CORSO DI GUIDA SICURA PER GLI STUDENTI SAVONESI CON IL ROTARY CLUB

0
CONDIVIDI

faiallo-stradaSAVONA 13 NOV. Per il settimo anno consecutivo gli studenti neo patentati degli istituti scolastici savonesi potranno partecipare al “Rotary Progetto guida sicura”, progetto che con il patrocinio del Comune di Savona e grazie al Centro Guida Sicura Drivemotion, mette a disposizione gratuitamente agli studenti un corso di guida sicura.
Il corso prevede una parte teorica e una pratica, che si svolgeranno il 14 e il 16 novembre a Savona.

Il progetto, che ha per main sponsor Rotary Club Savona, è svolto in collaborazione con Polizia Municipale, Polizia Stradale, Arma dei Carabinieri, Croce Rossa Italiana, Motorizzazione Civile Savona.
Dichiara l’Assessore alle Politiche Giovanili Elisa di Padova:
“Per il settimo anno consecutivo questo progetto offre agli studenti neo-patentati degli istituti scolastici savonesi, un corso di Guida Sicura organizzato in una parte teorica ed una pratica – commenta Elisa di Padova, assessore alle Politiche giovanili del Comune di Savona – Un’occasione importante per i giovani che in questo modo hanno la possibilità di essere formati come guidatori più capaci e consapevoli, imparano a prevenire situazioni di pericolo o impreviste in due giornate a loro dedicate. La prevenzione, l’informazione corretta e specifica e l’esercizio sotto la supervisione di esperti del settore è uno strumento prezioso di prevenzione che abbiamo a disposizione per diminuire il numero di incidenti stradali tra i più giovani”.

L’iniziativa vede il coinvolgimento del Rotary Club Savona in qualità di main sponsor: “Il Rotary Club Savona patrocina numerose iniziative a livello locale e negli ultimi anni si è mostrato particolarmente sensibile al tema della “sicurezza stradale”. Difatti il nostro Club Savona si accinge, per il quarto anno consecutivo, a dare luogo all’iniziativa “Rotary progetto guida sicura” in collaborazione con i piloti della Drivemotion. E’ un corso di guida sicura rivolto agli alunni dell’ultimo anno delle scuole superiori savonesi, quindi ai neopatentati ed a coloro che si apprestano a conseguire la patente, che ha il suo punto di forza nella comunicazione e nella capacità di rendere i ragazzi maggiormente consapevoli dei loro limiti alla guida. Come Club crediamo molto nell’efficacia di questa iniziativa, per cui anche quest’anno non faremo mancare il nostro contributo al fine di sensibilizzare sul tema della sicurezza stradale la così detta “fascia debole” dei patentati. Peraltro, la manifestazione si arricchisce anno dopo anno sempre di più; infatti a questa edizione parteciperà anche il Savona Vintage Club che farà da cornice all’evento con splendide auto d’epoca. Inoltre le prove pratiche su strada, che si svolgeranno in Piazza del Popolo, saranno video riprese dall’alto grazie ad una autogru che verrà posta all’interno del circuito.”
“Il Progetto – spiega il capo istruttore di Drivemotion Roberto Barchi – vuole formare giovani guidatori più capaci, più maturi e responsabili nella circolazione stradale e insegnar loro il controllo dell’autovettura migliorandone le capacità di guida in situazione di criticità ma soprattutto renderli consapevoli dei propri limiti alla guida. Il “Progetto Guida Sicura per i Giovani”, non si sovrappone al lavoro svolto precedentemente dalle comuni Scuola Guida, ma ne è la necessaria prosecuzione: gli istruttori del Centro Guida Sicura Drivemotion, con esperienze specifiche, insegneranno agli allievi la corretta postura di guida, il corretto uso del volante, fino alle tecniche di guida più difficili per controllare l’autovettura in situazioni impreviste. Inoltre la ripetizione di tali esercizi sotto la costante presenza dei nostri istruttori consente all’allievo lo sviluppo di reazioni automatiche per il controllo del veicolo, il tutto nella totale sicurezza di ampia area, opportunamente attrezzata e chiusa al traffico, identificata in una porzione della centralissima Piazza del Popolo.”


Il Corso Guida Sicura per i Giovani si compone di due fasi:
– Fase 1: parte teorica presso il Priamar – Sala Sibilla.
– Fase 2: parte pratica su un piazzale attrezzato presso Piazza del Popolo.
La prima fase prevede lezioni di teoria facendo uso di video-proiezioni.
La seconda fase prevede l’esecuzione, alla guida delle autovetture, delle tecniche imparate nella prima fase.

Nel dettaglio il corso prevede:
PARTE TEORICA – Priamar Sala Sibilla ore 9.00 – 13.00
La ex campionessa europea rally Elisabetta Cavenaghi illustrerà le tecniche della guida sicura, a seguire il Centro di Guida Sicura Drivemotion si avvarrà della preziosa collaborazione del Prof. Sergio Garbarino, presidente della Commissione Nazionale A.I.M.S., che tratterà il delicato argomento della pericolosità della guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o in stato di ebrezza e della eguale pericolosità dei colpi di sonno al volante. Graditi gli interventi dei vari enti e forze dell’ordine che da anni collaborano alla manifestazione.

PARTE PRATICA – Piazza del Popolo ore 9.00 – 17.00
La giornata prevede due corsi distinti della durata di tre ore circa: dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.00. Gli studenti dei vari istituti verranno quindi divisi in quattro gruppi e verranno informati dagli insegnanti sul giorno e l’orario loro assegnato. Ogni allievo sarà seguito costantemente dagli istruttori, tutti piloti rally o piloti pista (tra gli altri Roberto Barchi, ex campione italiano rally gr.N) : in particolare un istruttore sarà seduto accanto all’allievo in auto e un istruttore a terra coordinerà l’esercizio da svolgere, il tutto nella massima sicurezza.
Preziosa al Progetto Giovani sarà la presenza nel piazzale degli stand delle varie forze dell’ordine che illustreranno il funzionamento di apparecchiature quali autovelox telelaser etilometri ecc. ecc., della Motorizzazione Civile che metterà a disposizione il Centro Mobile di revisione e uno stand per informazioni su patente di guida, CIG, patente a punti etc. , lo stand della Croce Rossa Italiana che illustrerà le tecniche di primo soccorso in caso di incidente stradale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here