Corso Europa, ieri sforamento da biossido d’azoto

1
CONDIVIDI
Ozono, sporadici superamenti a Pegli e in corso Europa

GENOVA. 17 SET. Ieri ,venerdì 16 settembre, il biossido d’azoto è ricomparso a Genova, in particolare modo a Levante del capoluogo.

La centralina dell’ex Provincia, posta all’incrocio fra corso Europa e via Timavo, ha registrato per un’ora, fra le 19 e le 20, un valore di NO2 di 216 µg/m3, superiore alla ‘soglia di informazione alla popolazione’ di 200 µg/m3.

Nessun superamento del limite di NO2 è stato invece rilevato dalle altre centraline che monitorano l’inquinamento atmosferico in diversi punti del capoluogo e del territorio, così come nessuno sforamento dei rispettivi valori di legge è stato registrato per la concentrazione in atmosfera di nessuno degli altri agenti inquinanti monitorati: ozono, monossido di carbonio, diossido di zolfo e polveri sottili.

 

Il servizio meteorologico dell’aeronautica militare prevede per oggi, sabato 17 settembre, condizioni sfavorevoli al ristagno di inquinanti nei bassi strati atmosferici.

1 COMMENTO

  1. Ah ah ! Adesso cominciamo col biossido di azoto ! Certo! adesso che ci hanno fatto spendere milioni (o migliaia di Euri) per tenere le nostre macchine al passo con le categorie Euro1 – Euro2 – Euro3 -Euro4…

LASCIA UN COMMENTO