Cornigliano, tunisino chiude in casa inquilina: arrestato

8
CONDIVIDI
Cornigliano, tunisino chiude in casa inquilina: arrestato
Cornigliano, tunisino chiude in casa inquilina: arrestato
Cornigliano, tunisino chiude in casa inquilina: arrestato

GENOVA. 30 AGO. Dopo una lite per motivi legati all’affitto, ieri sera il proprietario di un appartamento di Genova Cornigliano in Via Leone Vetrano, dopo l’ennesima discussione con la sua inquilina, ha pensato bene di chiuderla in casa.

L’uomo, un tunisino di 38 anni, ha sbarrato dall’esterno la porta di casa con quattro spranghe in metallo, bloccate negli ottoni di impugnatura della porta stessa e legate alla ringhiera del pianerottolo da un tubo di gomma in modo da impedirne l’apertura.

La donna, una genovese di 50 anni, che si trovava all’interno dell’appartamento con un amico, presa dal panico, ha telefonato al 113.

 

Gli agenti intervenuti hanno potuto constatare che, nonostante la donna pagasse regolarmente l’affitto, l’uomo le aveva anche sottratto le chiavi di casa minaccandola di sbatterla fuori di casa.

Il 38enne, che ha costretto l’inquilina a subire il suo volere sino al punto di impedirle di uscire di casa, è stato arrestato per violenza privata.

8 COMMENTI

  1. Repubblica: “già ospitati 145mila migranti”
    Facciamo due conti: 35×145.000= 5.075.000 milioni al giorno
    5.075.000×31= 157.325.000 milioni al mese
    Sono troppo incazzato per dirvi quanto guadagnano le cooperative in un anno per farci invadere…

LASCIA UN COMMENTO