COPPIE INFEDELI. ASHLEY MADISON NEL MIRINO DEGLI HACKER

0
CONDIVIDI
ashley-madison-home

ashley-madison-homeROMA. 22 LUG. Un gruppo di hacker ha rubato e fatto trapelare alcuni dati personali degli utenti di Ashley Madison, sito di incontri per persone impegnate o sposate in cerca di avventure, che ha 37 milioni di iscritti in 46 Paesi.

Per ora, come riportano i media statunitensi, la falla equivale a 40 megabyte di dati, ma i pirati della rete sostengono di avere accesso all’intero database e minacciano di rendere pubbliche tutte le informazioni segrete, comprese quelle relative ai numeri di carta di credito, nomi, indirizzi, preferenze sessuali e fantasie erotiche dei clienti.

Gli hacker per non divulgare i dati, vogliono la chiusura del sito, il cui motto è “la vita è breve, trova una relazione”, di proprietà di Avid Life Media, una società canadese che controlla anche Cougar Life ed Established Men.

 

A confermare la violazione è stata la stessa società: “Ci scusiamo per l’intrusione criminale nelle informazioni dei nostri clienti”, ha affermato Avid Life Media in un comunicato. “La riservatezza è sempre stato il nostro principale obiettivo, e per questo motivo abbiamo messo in atto misure di sicurezza rigorose e lavorato con i principali professionisti di tutto il mondo”.

L’azienda ha poi precisato che i siti sono stati messi in sicurezza e sono stati chiusi i punti di accesso non autorizzati.

Il gruppo di hacker avrebbe deciso l’attacco in quanto Ashley Madison secondo loro ricatterebbe i clienti. Secondo gli hacker il sito offre gratuitamente agli utenti i servizi-base, ma poi chiede 19 dollari per la cancellazione definitiva delle loro informazioni dai server, mentre gratuitamente si possono solo nascondere.

LASCIA UN COMMENTO