Home Cronaca Cronaca Genova

COPPIA DI POLIZIOTTI FUORI SERVIZIO FANNO ARRESTARE SCIPPATORI

0
CONDIVIDI

scippo genovaGENOVA. 9 NOV. Avevano intenzione di trascorrere una piacevole e tranquilla serata con gli amici, per questo si trovavano nei pressi di un bar di piazza Alimonda dove avrebbero dovuto consumare un aperitivo.

I due coniugi, entrambi poliziotti, lui in servizio alla Polfer e lei alle volanti dell’U.P.G., non avevano però previsto che il dovere istituzionale avrebbe scombinato i loro piani.

Infatti, nell’attesa che arrivassero gli amici, la coppia ha notato due giovani che, percorrendo di corsa via Tommaso Invrea, stavano raggiungendo un’auto ferma in doppia fila, pronta per la partenza.


Uno di questi, prima di entrare nell’abitacolo ha estratto dalla maglia una borsa, ridendo a squarciagola.

Insospettiti da tale atteggiamento i due agenti, prontamente, si sono avvicinati all’auto riuscendo ad annotarne la targa prima che si allontanasse e ad intravedere una terza persona seduta sui sedili posteriori.

Nel frattempo, poco distante, una donna invocava aiuto gridando di essere stata vittima di una rapina. Senza esitazione, mentre lei contattava il 113 e lui chiedeva riscontro del numero di targa alla sala operativa della Polfer, i due agenti, fuori dal servizio, hanno permesso alle volanti di rintracciare in poco tempo il proprietario dell’auto, un 20enne di origini ecuadoriane, riconosciuto senza dubbio dalla vittima come uno degli autori della rapina subita.

La stessa, una genovese di 76 anni, ha riferito di essere stata aggredita alle spalle mentre apriva il portone di casa da due giovani, uno dei quali gli ha strappato la borsa mentre l’altro la immobilizzava impedendole di chiedere aiuto.

Poco dopo, grazie alla tempestività dell’intervento e all’azione sinergica degli operanti, è stato intercettato anche il secondo rapinatore, un 19enne ecuadoriano ed il “palo”, una connazionale sua coetanea. I tre fermati, presso gli uffici della Questura, hanno ammesso le proprie responsabilità indicando il luogo in cui, successivamente, è stata recuperata la borsa sottratta, subito riconsegnata alla vittima.
Questa nel frattempo è stata medicata presso il pronto soccorso dell’ospedale San Martino e dimessa con una prognosi di 7 giorni per contusione multiple.
I giovani stranieri sono stati denunciati per il reato di rapina in concorso tra loro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here