Coppa Italia Lega Pro: Savona-Carrarese 1-0, Biancoblu’ avanti

0
CONDIVIDI
Savona
Savona
Savona

SAVONA  15 AGO. Comincia la stagione 2015/2016 di Lega Pro. Nella prima di Coppa Italia, Il Savona Fbc ritrova la Carrarese, già avversaria nella corsa salvezza l’anno passato.

Curiosità per il ritorno di bomber Virdis al Bacigalupo, per l’esordio di Rossini (ex Sampdoria e Sassuolo in A), per il giovane talento Clematis, prodotto del vivaio biancoblù.

Riolfo propone un 4-3-3 con Virdis terminale offensivo, supportato da Clematis a destra e Gagliardi (ex Argentina) a sinistra. I tre di centrocampo sono Costantini centrale, con Speranza e Carta ai lati, difesa imperniata su Rossini e sul talento Negro, con Antonelli a destra e Lomolino a sinistra. Falcone, dopo la parentesi in Nazionale Under 20, gioca fra i pali col neo-acquisto Cincilla (ex Renate) in panchina, dove sono presenti i ’98 Conti, Asslanaj e Preci, tutti prodotti del vivaio.

 

Savona molto propositivo dal primo minuto. Per assistere alla prima conclusione in porta bisogna attendere il 32′: Carta calcia dal limite, troppo centrale e Lagomarsini blocca. Lo stesso estremo toscano si deve superare al 40′ per deviare in angolo una conclusione dal limite di Gagliardi, liberatosi splendidamente con un’azione personale iniziata da centrocampo. Infine, al 42′, Costantini sfiora la traversa con una gran bordata dai venti metri. Biancoblù molto positivi anche in difesa, con Rossini sempre attento ed anche propositivo.

La ripresa si apre con un pericolo per i biancoblù: Gerbaudo, molto attivo, viene liberato alla conclusione dentro l’area, ma Falcone è bravissimo a respingere d’istinto.

Squadre più lunghe e conclusioni a rete più frequenti. Lomolino imperversa sulla fascia sinistra e all’ 11′ una sua conclusione rasoterra è ribattuta da Lagomarsini, la palla carambola su Massoni e finisce in rete: Savona meritatamente in vantaggio.

Il Al 16′ altro strepitoso intervento di Falcone sul neoentrato Ademi, che calcia solo davanti all’estremo savonese dopo un errore biancoblù a centrocampo.

La Carrarese cerca di fare la partita e il Savona risponde in contropiede. In uno di questi, impostato da Clematis e continuato da Virdis, Carta ha la palla del raddoppio, ma calcia a lato.

Riolfo inserisce Cabeccia a centrocampo al posto di Gagliardi e passa al 4-4-2. Il Savona riesce così a contenere la sterile offensiva toscana, portando a casa con merito la prima vittoria stagionale.

Una bella iniezione di fiducia in un periodo particolare. Per tutti: società, squadra, staff tecnico e tifosi, che non hanno lesinato il sostegno ai colori biancoblù

Savona: Falcone, Antonelli, Lomolino (24′ s.t. Pinton), Negro, Rossini, Costantini, Speranza, Carta, Clematis, Gagliardi (33′ s.t. Cabeccia), Virdis. A disp.: Cincilla, Asslanaj, Conti, Preci, Giovinco; all. Riolfo

Carrarese: Lagomarsini, Tavanti, Barlocco, Dettori, Sbraga, Massoni, Erpen, Amico (30′ s.t. Gnahorei), Vitiello (15′ s.t. Ademi), Gerbaudo, Gherardi (25′ s.t. Cais). A disp.: Muratori, Maccabruni, Battistini, Giacomelli; all. Remondina

Arbitro: Annaloro di Collegno (assistenti: Zanardi di Genova e Magri di Imperia)

Note: ammoniti 17′ s.t. Costantini per gioco falloso, 30′ s.t. Negro per gioco falloso, 35′ s.t. Cabeccia per c.n.r. Calci d’angolo: 6-6. Recupero: 1′ e 3′. Spettatori: 384 (incasso 2.880 euro)

LASCIA UN COMMENTO