Coop furbetta ricicla 92 tubi neon: buttati in discarica abusiva

1
CONDIVIDI
Rifiuti ingombranti abbandonati a San Batolomeo al Mare
Rifiuti ingombranti abbandonati: il vice presidente e un dipendente di una coop sorpresi dai carabinieri mentre buttano 92 tubi di neon in discarica abusiva
Rifiuti ingombranti abbandonati: il vice presidente e un dipendente di una coop sorpresi dai carabinieri mentre buttano 92 tubi di neon in discarica abusiva

GENOVA. 15 FEB. I carabinieri di Montoggio hanno deferito in stato di libertà per “gestione non autorizzata ed abbandono di rifiuti speciali in concorso” D.G. di 35 anni operaio e D.B. di 43 anni, funzionario di una cooperativa, entrambi abitanti nel comune dell’entroterra genovese.

Gli investigatori, a seguito di mirati servizi di osservazione, nei giorni scorsi hanno visto il 35enne alla guida di un furgone, di proprietà della cooperativa di Torriglia, il quale, su disposizione del 43enne, vice-presidente della cooperativa, stava abbandonando 92 tubi al neon sul ciglio della SP 13 in località Sella, trasformato in una specie di discarica abusiva a cielo aperto.

Dal successivo controllo negli uffici di Torriglia, è emerso che la cooperativa non disponeva neppure del previsto formulario per il trasporto dei rifiuti. Pertanto la coop è stata sanzionata.

 

Il caso segue quello, clamoroso, del commerciante di Sottoripa, che era stato multato per avere gettato in un bidone del vetro 4 tubi al neon.

1 COMMENTO

  1. Se ci fossero piccoli premi o sconti sulla TARU come accade all’estero tutto sarebbe ben riciclato e le persone anzichè fare le furbe capirebbero di avere un minimo vantaggio a non farlo. La multa va bene per carirtà ma leggo che sono stati usati investigatori di certo pagati = nessun vantaggio se non il ripulire.

LASCIA UN COMMENTO