Controllo del territorio, otto arresti della polizia

0
CONDIVIDI
La polizia ha eseguito ben otto arresti
La polizia ha eseguito ben otto arresti
La polizia ha eseguito ben otto arresti

GENOVA. 6 MAG. Ieri la polizia, in vari momenti della giornata ha arrestato ben otto persone. Uomini del Commissariato Centro hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, nei confronti di un romeno di 27 anni e di un 35enne marocchino che, nei mesi di febbraio e marzo, hanno perpetrato numerosi furti di biciclette.
I due, in diverse occasioni, si erano introdotti in un garage di Viale Sauli, forzandone il cancello elettrico, e in alcuni box di via Rubbatto, uscendone a bordo di costosissime biciclette di marca.

Una bicicletta elettrica del valore di 2500 euro è stata invece asportata di notte dalla rastrelliera di piazza Matteotti.

I poliziotti sono arrivati ai due uomini grazie ad un’attività svolta dagli investigatori del commissariato centro, che sono risaliti agli autori dei furti grazie al confronto tra le immagini di alcune telecamere di sorveglianza e le foto segnaletiche.

 

Sempre la Squadra Investigativa del Commissariato Centro ha rintracciato ieri mattina una 66enne genovese, arrestandola in esecuzione del provvedimento di un cumulo di pene concorrenti emesso dalla Corte d’Appello di Genova.

La donna è stata condotta presso il carcere di Pontedecimo dove dovrà scontare 3 anni, 1 mese e 10 giorni di reclusione.

Il Commissariato Cornigliano ha dato esecuzione all’ordinanza di esecuzione cautelare in carcere emessa dal Tribunale per i Minorenni di Genova nei confronti di un 16enne, originario dell’Ecuador e residente a Genova.

Ieri sera alle 22.20 in via Asilo Garbarino una volante della Questura, durante l’attività di pattugliamento, ha arrestato un 24enne genovese trovato in possesso di marjuana. Gli agenti hanno poi eseguito una perquisizione domiciliare dove sono stati rinvenuti ulteriori 50 grammi della stessa sostanza, un bilancino di precisione e circa 300 euro.

Ed ancora, questa notte, intorno alle 2 in via Torricelli sono stati arrestati dalle volanti della Questura e del Commissariato Centro tre giovani, due albanesi di 18 anni e un ventenne barese che, muniti di martello e pila hanno infranto i vetri e rubato all’interno di tre auto parcheggiate in via Cadighiara.

Avvistati dalle volanti mentre si allontanavano velocemente dal luogo del misfatto, uno dei due ragazzi albanesi è riuscito a fuggire facendo perdere le proprie tracce. Però con un pattugliamento della zona gli agenti hanno notato un’auto che viaggiava a fari spenti, con una donna alla guida e, sdraiato sul sedile del passeggero, il diciottenne.

All’interno della vettura i documenti degli altri due giovani e la refurtiva: due autoradio, un navigatore satellitare e diversi accessori di telefonia.
I tre ragazzi sono stati arrestati per furto aggravato in concorso, la donna denunciata per favoreggiamento e ricettazione.
La refurtiva recuperata è stata restituita ai proprietari delle auto.

LASCIA UN COMMENTO