Home Cronaca Cronaca Genova

CONTROLLO DEL TERRITORIO DA PARTE DELLA POLIZIA ED ESERCITO. DUE ARRESTI ED UNA DENUNCIA

0
CONDIVIDI

pattuglia_mista_2GENOVA. 20 GIU. Il Commissariato Pré ha coordinato i servizi di controllo del territorio nel centro storico cittadino, avvalendosi sia della pattuglia mista Polizia-Esercito che del personale delle forze territoriali.

Sono state svolte le verifiche in 2 esercizi pubblici di via di Pré, identificando gli avventori presenti. Il pattugliamento appiedato ha interessato le zone di via Balbi, via di Pré, piazza della Commenda, salita San Giovanni di Pré, via del Campo e via Lomellini.

La pattuglia mista Polizia-Esercito è intervenuta presso un bar di via Gramsci in soccorso del titolare che era stato minacciato da 4 avventori, perché aveva rifiutato di servire due birre ad uno di essi palesemente ubriaco. Alla vista delle divise il gruppo è immediatamente fuggito, inseguito dagli operatori che sono riusciti a raggiungerne uno, che ha opposto resistenza sferrando calci in direzione degli operanti. A quel punto uno degli inseguiti è tornato sui suoi passi e ha aggredito alle spalle il poliziotto, ingaggiando con lui una breve colluttazione al termine della quale, con l’aiuto dei militari e di una seconda pattuglia intervenuta, è stato bloccato. Nella confusione creatasi, però, la prima persona raggiunta è riuscire a fuggire. Gli operatori si sono recati in Questura con il fermato, un 36enne genovese. Poco dopo una volante della Questura ha notato una Smart in Corso Saffi tagliare contromano la doppia striscia continua e posteggiare all’altezza della fermata dell’autobus.


Gli agenti hanno identificati gli occupanti, un 21enne italiano alla guida e un 30enne genovese, entrambi in stato d’ebbrezza. I due si stavano recando in Questura perché coinvolti nell’intervento in via Gramsci e amici del fermato. I poliziotti hanno accompagnato i due uomini in sede, dove hanno accertato che il più vecchio dei due era la persona che per prima era stata raggiunta ed aveva opposto resistenza, ma che poi era riuscita a fuggire grazie all’intervento dell’amico.

Il poliziotto aggredito si è recato al pronto soccorso dell’ospedale Galliera, dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di 5 giorni. Al termine degli accertamenti i due genovesi sono stati arrestati per i reati di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale in concorso e sanzionati per l’ubriachezza manifesta. Lo stato d’ebbrezza è stato accertato anche per il 21enne alla guida della Smart, il cui tasso alcolimetrico è risultato pari a 1,24 g/l e 1,17 g/l nelle due prove a cui è stato sottoposto e pertanto è stato denunciato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here