Controlli sul pescato della Capitaneria per le festività

0
CONDIVIDI
Controlli delgi uomini della Capitaneria di Porto di spezia sulla filiera a Lecco
Controlli delgi uomini della Capitaneria di Porto per le festività natalizie
Controlli delgi uomini della Capitaneria di Porto per le festività natalizie

GENOVA. 31 DIC. Con l’approssimarsi delle festività natalizie si sono intensificati i controlli sul pescato svolti da parte degli uomini della Capitaneria di Porto di Genova.

Tra le attività di rilievo, l’individuazione di un’attività di pesca illegale all’interno del porto di Genova, dove è stato sorpreso, in orario notturno, un pescatore abusivo che calava le reti.

Importanti risultati sono stati ottenuti anche nelle attività di verifica sul commercio e sulla ristorazione presso alcune società di Import/Export della Lombardia, dove sono stati sequestrati oltre 36 tonnellate di prodotti ittici preimballati sprovvisti di etichettatura in lingua italiana o delle informazioni di tracciabilità obbligatorie. Tra i vari prodotti posti sotto sequestro cautelare sono state riscontrate alcune specie ittiche come il pesce Ruvetto “Lepidocybium flavobrunneum”, caratterizzato da un moderato grado di tossicità. Quest’ultima specie, per poter essere immessa sul mercato dell’Unione Europea, avrebbe infatti dovuto recare in etichetta le corrette modalità di preparazione e cottura, in modo da informare il consumatore sul rischio di effetti gastrointestinali nocivi.

 

“Le attività di controllo dei nostri militari continueranno senza sosta anche nei prossimi giorni, per garantire una pesca responsabile e sostenibile, soprattutto in un periodo in cui i consumi di prodotti ittici sono in aumento”, ha dichiarato l’Ammiraglio Pettorino, Comandante regionale della Guardia Costiera Ligure.

LASCIA UN COMMENTO