Home Cronaca Cronaca Genova

CONTROLLATA PIAZZA DELLA COMMENDA. 31ENNE GENOVESE DENUNCIATO

0
CONDIVIDI
Controlli anti terrorismo a Genova

polizia turatiGENOVA. 26 FEB. Ieri pomeriggio, il Dirigente del Commissariato Pré ha coordinato un servizio straordinario di controllo del territorio, avvalendosi di personale dipendente e di 5 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Genova.

L’attività, denominata “Alto Impatto”, è stata finalizzata alla prevenzione dei reati di furto e rapina nelle delegazioni di Oregina e San Teodoro, con particolare attenzione alle aree di via Gramsci, via Milano e via Bologna, di via Napoli, via Vesuvio, via Paleocapa e via Fracchia, nonché nell’area del Lagaccio.

Sono stati effettuati inoltre specifici servizi di pattugliamento in alcune aree dove i residenti hanno segnalato problematiche. Si tratta dei giardini pubblici di Villa Giuseppina, dove la presenza del personale in divisa ha scongiurato l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti da parte di cittadini di origine sudamericana e di piazzale Pestarino, a seguito di un esposto presentato dal Municipio Centro Ovest che segnala la presenza di gruppi di cittadini dell’Est Europa dediti al commercio di veicoli probabilmente proventi di furto.


Su tutta piazza della Commenda è stato effettuato un esteso controllo di tutte le persone e dei locali che insistono sulla stessa.
Nel complesso sono state identificate 57 persone e sono stati controllati 12 veicoli e 3 locali.

Un equipaggio del Reparto Prevenzione Crimine ha proceduto ad un controllo in un’abitazione di via Balestrazzi, dove è stato identificato un 31enne genovese.

Durante la verifica gli agenti hanno rinvenuto 3 pistole scacciacani dove era evidente il tentativo di manomissione del tappo rosso per renderlo non visibile. In un cassetto della cucina sono stati rinvenuti 19.26 grammi di hashish, un vasetto di vetro e un coltello a serramanico con tracce evidenti della stessa sostanza.

È stato inoltre rinvenuto un involucro aperto, formato da diversi strati di carta, cellophane e nastro adesivo, compatibile con quelli dove in origine è contenuta la sostanza stupefacente. Ad ulteriore riprova di un’attività di spaccio svolta dall’uomo, attualmente disoccupato, i poliziotti hanno trovato la somma di 1.700 euro in contanti.

Altri 4,12 grammi di hashish sono stati recuperati in strada sotto l’abitazione del genovese, abbandonati da un individuo che, all’arrivo della pattuglia, era fuggito verso via Ischia facendo perdere le proprie tracce. Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato e il 31enne è stato denunciato per la detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here