Home Cronaca Cronaca Imperia

CONFEDERAZIONE ARCHEOLOGI. “LA TUTELA E LA CONSERVAZIONE NON POSSONO ESSERE SOTTOMESSE DA INTERESSI DI COMODITA’ “

0
CONDIVIDI

IMPERIA. 16 LUG. Il Consiglio Direttivo apprende con sconcerto le parole dell’Assessore ai lavori pubblici della Provincia di Imperia Giacomo Raineri sugli scavi archeologici del cantiere per la costruzione del parcheggio interrato nei pressi del Duomo.

Il Presidente della CIA Liguria Carlo Pampararo esprime la sua preoccupazione “Un cantiere di scavo per il quale la Sovrintendenza abbia disposto lo scavo stratigrafico da parte degli Archeologi può durare settimane o mesi ma sicuramente non anni come afferma l’assessore, se così fosse si dovrebbero cercare le cause del ritardo altrove piuttosto che denigrare il Lavoro degli Archeologi professionisti”.

“L’Archeologo – si legge in una nota della CIA – studia scientificamente con gli strumenti e i dati a sua disposizione la possibilità che nel sottosuolo possano o meno esservi resti di civiltà passate, non ha certo una sfera di cristallo per prevedere ciò che non è possibile prevedere. La legge, proprio per questo, prevede l’assistenza sul cantiere da parte di un Archeologo che verifichi l’eventuale esistenza di resti archeologici.
La CIA Liguria, a maggior ragione dopo tali dichiarazioni, conferma il proprio impegno nel realizzare i suoi imminenti progetti che mirano a coinvolgere gli Archeologi, gli Enti locali, la Sovrintendenza e l’Università in un tavolo di confronto per chiarire e realizzare strumenti che
facilitino il compito di chi si trovi a realizzare opere che possano impattare sul patrimonio archeologico”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here