Home Cronaca Cronaca Italia

CONCLUSA LA RISTRUTTURAZIONE DEL CENTRO RESIDENZIALE DIURNO PER DISABILI DI GENOVA

0
CONDIVIDI
CONCLUSA LA RISTRUTTURAZIONE DEL CENTRO RESIDENZIALE DIURNO PER DISABILI DI GENOVA

e ?Borchi Costruzioni? (via A. Odero 1/6, tel. 010580.634, fa). L?immobile su tre piani, di propriet? del Comune di Genova, ? stato oggetto di una ristrutturazione completa, in modo da adeguare l?edificio alla vigente normativa e consentirne l?utilizzo come ?Centro Residenziale Diurno per disabili?, per conto dell?Associazione ONLUS ?Fa.Di.Vi. e Oltre? di Genova (via Teano 12). I lavori erano iniziati c.a. 2 anni fa, in seguito alla vincita da parte della ?Borchi Costruzioni? di una gara di appalti bandita dalla ?Fa.Di.Vi.? per un finanziamento CEE. ?Durante i lavori, intervenuti su una compagine fatiscente e inagibile ormai da anni, abbiamo adoperato tutte le precauzioni tipiche delle strutture ospedaliere ?puntualizza Paolo Borchi, titolare e Direttore Tecnico dell?impresa. Si tratta di un lavoro che riveste una grande importanza a livello sociale e siamo felici che a primavera, dopo gli ultimi collaudi, lo stabile potr? gi? essere abitabile?. I lavori hanno riguardato in particolare:

La bonifica dell?amianto presente nella copertura, nelle pavimentazioni in pvc esistenti e negli isolamenti delle tubature dei vecchi impianti;
Il rifacimento della copertura con mantenimento della struttura esistente previa esecuzione di adeguati rinforzi;
Le opere murarie per la ridistribuzione degli spazi interni suddivisi in: piano seminterrato con zona servizi, lavanderia e locali comuni, piano terra per zona pranzo, soggiorni e atrio, primo piano per camere con servizi igienici attrezzate per disabili (18 posti letto) e infermeria, e secondo piano con spogliatoi per il personale operante;
Il completo rifacimento ed adeguamento alle normative vigenti di tutti gli impianti.
La realizzazione di due nuovi impianti di sollevamento che dovranno essere utilizzati anche come via di fuga per i disabili che vi soggiorneranno;
Il completo rifacimento del giardino con creazione di accesso carrabile e pedonale;
La conservazione dei decori esistenti sulle volte dei soffitti.

I disabili e le loro famiglie potranno fare richiesta per risiedere nell?immobile di via Tonale a partire dalla prossima settimana, rivolgendosi direttamente all?Associazione ?Fa. Di. Vi?.
(nella foto: l’edificio restaurato).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here