Concerto in Accademia con Lucio Dosso

0
CONDIVIDI
Lucio Dosso
Lucio Dosso
Lucio Dosso

SAVONA. 25 NOV. Un altro appuntamento in Accademia all’insegna della varietà. Tocca alla chitarra classica, la “completa orchestra in miniatura”, protagonista con Lucio Dosso, venerdì 27 novembre, ore 21:00, Accademia Musicale di via Zara 3.

Dosso è un virtuoso delle sei corde, vincitore di primi premi tra cui il prestigioso “Andres Segovia” di Madrid. La sua attività concertistica si è sviluppata in Europa, Medio Oriente e Stati Uniti, i suoi cd hanno avuto le migliori recensioni sulle riviste del settore, in Italia e all’estero. È docente di chitarra presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria.

Il programma spazia dal ‘600 al ‘900, offrendo un panorama esaustivo sulle possibilità espressive del piccolo-grande strumento. Di Domenico Scarlatti (1685-1757) ascolteremo 3 sonate, scelte tra le 555 da lui scritte. Mauro Giuliani (1781-1829) fu chitarrista e compositore di grande fama europea, docente dell’imperatrice Maria Luisa, moglie di Napoleone. Fece imbracciare la chitarra a Niccolò Paganini. Alla sua morte il necrologio pubblico recitava: “la sua chitarra fu trasformata nelle sue mani in un’arpa che molceva i cuori degli uomini”. Ascolteremo la “Sonatina op.71 n.3”.
Il venezuelano Antonio Lauro (1917-1986) è considerato uno dei principali maestri di chitarra latino-americani, tra i maggiori compositori per questo strumento del ‘900. Contribuì ad ampliare definitivamente il repertorio chitarristico. La “Suite venezolana” è fra le sue principali composizioni, scritta nel 1951-52, quando fu incarcerato, dopo il colpo di stato ad opera dei militari del 1948, per i suoi legami con alcuni dirigenti del partito Acciòn Democràtica. Rimase in esilio per 10 anni.
Lo scapestrato e ribelle Isaac Albeniz (1860-1909) è il compositore di “Iberia” e di altri brani noti. Due sue composizioni originariamente per pianoforte, “Mallorca” e “Torre Bermeja”, che ascolteremo, si adattano perticolarmente alla chitarra e sono diventate tra le favorite dei maggiori chitarristi.
La stagione è realizzata in collaborazione con il Comune di Savona, Assessorati alla Cultura e alla Promozione Sociale, con il contributo della Fondazione De Mari di Savona, della Camera di Commercio di Savona e del Ministero per i beni e le attività culturali. Con la piacevole collaborazione dell’Associazione dei commercianti e artigiani “Insieme per Villapiana” che a fine concerto offriranno come di consueto un rinfresco al pubblico.

 

Venerdì 11 dicembre si chiude con il trio “Kelitrei”, formato da Elena Bacchiarello al clarinetto, neo insegnante di clarinetto e sassofono in Accademia, Martina Romano al violoncello e Francesco Guido al pianoforte. Si esibiranno su musiche di Brahms e Nino Rota.

Ingresso ai concerti 5,00 euro, gratis fino a 12 anni e allievi Accademia, info: 019.824663. I collegamenti per arrivare all’Accademia: autobus linee 1,4, e 6.

LASCIA UN COMMENTO