Conai, ambiente e racconta differenziata: appuntameto al Porto Antico

0
CONDIVIDI
Un rapporto del Conai e la differenziata con i genovesi
Un rapporto del Conai e la differenziata con i genovesi
Un rapporto del Conai e la differenziata con i genovesi

GENOVA. 6 GIU. Da una ricerca realizzata da DOXA Marketing Advice per CONAI – Consorzio Nazionale Imballaggi – sul senso di responsabilità degli italiani, si comprende come gli italiani sono un popolo complessivamente responsabile nei confronti dei beni pubblici, della società e dell’ambiente, con un indice di responsabilità di 66 su 100.

Ma quanto sono responsabili i cittadini genovesi in confronto ai loro connazionali?

I genovesi si ritengono molto responsabili riguardo allo svolgimento della raccolta differenziata e alla gestione dei rifiuti (87,4% rispetto all’81% nazionale), e rispetto alla salvaguardia dell’ambiente (75,7% contro 70%).

 

L’indice di responsabilità risulta leggermente più alto rispetto alla media nazionale (67% contro 66%).

Solo il 9% dei genovesi (rispetto al 12% nazionale) considera la responsabilità un fattore decisivo.

Tra le virtù da insegnare ai figli, invece, spiccano i valori più prettamente metropolitani come la tolleranza e il rispetto degli altri (40% rispetto al 35% nazionale) e l’indipendenza (26% contro 18%), ma anche l’immaginazione (il doppio rispetto alla media nazionale, 22% contro 11%)

Secondo i dati elaborati da CONAI, nel 2015 sono state raccolte nel territorio della provincia genovese 39.518 tonnellate di rifiuti di imballaggio (in acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro), in crescita del 13,7% sul 2014. Questi quantitativi corrispondono a 233.834 cassonetti pieni di rifiuti indifferenziati. Messi in fila, questi cassonetti coprirebbero quasi 2 volte l’intera costa ligure.

Il riciclo dei rifiuti di imballaggio ha permesso a Genova e ai Comuni della Provincia di beneficiare, nel solo 2015, di 4 milioni e mezzo di euro di corrispettivi per i maggiori oneri derivanti dalla raccolta differenziata degli imballaggi, secondo quanto previsto dall’Accordo Quadro ANCI-CONAI.

Ed è proprio per invitare i cittadini ad assumersi le proprie responsabilità che CONAI porterà a Genova mercoledì 8 giugno l’evento nazionale “Il mio Pianeta”, una “coreografia di massa” animata da alcuni youtuber, per raggiungere anche i giovanissimi. La tappa genovese de “Il mio pianeta” sarà patrocinata dal Comune di Genova.

L’incontro è per le 14:30 al Porto Antico, con il Sindaco Marco Doria e l’Assessore all’Ambiente Italo Porcile.

LASCIA UN COMMENTO